Denuncia dei redditi 2016, tutto quello che c’è da sapere: chi deve presentarla, scadenze, termini e tutte le novità introdotte con le ultime riforme

Denuncia dei redditi 2016, ecco una guida completa su chi deve presentarla, chi invece è esonerato dal farlo e non solo. A seguire tutte le novità, i termini e le scadenze da rispettare.

Denuncia dei redditi

La dichiarazione dei redditi non è altro che un modello che ogni cittadino residente in Italia è chiamato a compilare dichiarando i redditi maturati nell’anno solare. Non solo, all’interno del modello, il contribuente è chiamato non solo ad esporre i propri redditi, ma anche a calcolare l’imposta dovuta. La dichiarazione dei redditi comprende una serie di redditi:

  • redditi da lavoro
  • redditi da pensione
  • redditi derivanti da terreni e prefabbricati
  • redditi di capitale
  • redditi di lavoro autonomo e di impresa
  • redditi diversi

In fase di dichiarazione o denuncia dei redditi il contribuente è chiamato a verificare prima di tutto se è obbligato o meno a presentarla. Dopodiché dovrà disporre di tutti i documenti relativi ai redditi maturati nell’anno con relativi oneri deducibili e detraibili e procedere alla compilazione del Modello Unico. Una volta compilato il modello dovrà calcolare le imposte dovute e provvedere a trasmettere il modello tramite il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate oppure con un professionista abilitato o un centro CAF.

Chi è esonerato dalla compilazione?

Sono diverse le tipologie di cittadini esonerati dalla compilazione della dichiarazione dei redditi. Ecco un quadro completo dei soggetti che non sono tenuti a compilarla. In primis i titolari di reddito cosiddetto dipendente e percepito da un solo datore di lavoro oppure i titolari di più redditi dipendenti nel caso in cui il datore di lavoro abbia già calcolata l’imposta dovuta sull’intero anno di reddito da lavoro. Non sono tenuti alla compilazione anche tutti i titolari di reddito da lavoro dipendente che non abbiano superato gli 8 mila euro oppure i titolari di reddito da pensione con un reddito complessivo di circa 7500 euro. Ancora: i titolari di reddito derivante da terreni e prefabbricati con importo complessivo di 500 euro e i titolari di redditi tassati alla fonte.

certificato_unicasim


Busta Paga la sua lettura e le voci specifiche che la compongono

Finanziamento senza busta paga come richiederlo e ottenerlo