Depressione a Natale le ragioni e come combatterla

La depressione a Natale può colpire anche chi non ne è normalmente affetto. Ecco a cosa è dovuta e come superarla.

Ciascuno di noi vive il periodo di Natale in modo diverso e, anche se probabilmente per molti significa allegria, intimità e la possibilità di passare un po’ di tempo di qualità con la propria famiglia, sono sempre più frequenti i casi di persone per cui l’avvicinarsi delle festività significa l’acuirsi, o il manifestarsi, di stati depressivi. In alcuni casi si tratta di vere e proprie patologie, mentre in altri si tratta semplicemente di un periodo di tristezza, o comunque più complicato del solito dal punto di vista emotivo.
Il National Institute of Health statunitense affronta il problema in modo molto serio da qualche anno, e ha anche forgiato un termine per definire questa sensazione: Winter Blues, che poi è stato ripreso anche come Christmas Blues.

La depressione natalizia può diventare un problema serio

Le crisi depressive, anche stagionali, non devono mai essere sottovalutate: pertanto, in particolare se lo stato dura più di qualche giorno, sarebbe consigliabile avere in merito il parere di uno specialista; a questo scopo consulta elenco psicologi della tua citta su Guidapsicologi.it per avere il parere di un’esperto.
Tuttavia, per alleviare la nostra condizione, o per cercare un po’ di distrazione e non lasciare che tritezza, depressione e ansia ci immobilizzino completamente, possiamo seguire i consigli dati proprio dall’istituto statunitense.

Rimedi pratici per affrontare la depressione natalizia e invernale

Esci per un film, una passeggiata, un giro al pattinaggio su ghiaccio o comunque per passare il tempo con una attività che ti diverte e ti distrae.

Passa più tempo possibile all’aria aperta nelle ore di luce, in particolar modo al mattino: la luce diurna migliora l’umore.

Cerca di passare più tempo possibile con parenti, amici, e in generale con le persone con cui hai buone relazioni.

Mangia cibi nutrienti, ed evita il sovraccarico di carboidrati e zuccheri: i picchi glicemici portano euforia nell’immediato, ma a questa segue una fase di “down”, quando il livello di serotonina cala.

Prenditi il tuo tempo: normalmente il recupero da questi stati richiede tempo, anche per quelli più lievi. Per cui, anche se il nostro non è un caso di depressione ma di semplice tristezza invernale, potrebbe volerci più di una passeggiata all’aria aperta per tornare in forma.

Questi rimedi fai da te naturalmente valgono per i casi più lievi di depressione o tristezza natalizia, cioè per quelle giornate in cui ci sentiamo “un po’ così”, senza particolare continuità o gravità. Se però abbiamo l’impressione che questo stato ci opprima da tempo, o che comunque fatichi a passare, non esitiamo a consultare uno psicologo: la prevenzione non è mai troppa.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-12-2017

Redazione

X