destinazione tfr cosa conviene

Destinazione TFR (trattamento di fine rapporto) lasciarlo in azienda oppure in un fondo pensione: dove conviene?

chiudi

Caricamento Player...

Destinazione TFR meglio lasciarlo in azienda oppure destinarlo ad un fondo pensione? Sono tantissimi i lavoratori italiani che si domandano dove è preferibile destinare il trattamento di fine rapporto. Per valutare dove è preferibile destinarlo è importante considerare una serie di fattori…

TFR in azienda o fondo pensione?

Quali sono i fattori da considerare per valutare se destinare il proprio TFR in azienda oppure in un fondo pensione? Prima di tutto va detto che la scelta non è affatto semplice, anzi richiede una serie di conoscenze in campo economico-finanziario da non sottovalutare. Andando a semplificare il tutto è importante tenere conto di una serie di fattori:

  • i costi di gestioni legati ad un fondo pensione;
  • le agevolazioni fiscali;
  • le regole di tassazione del TFR;
  • i rendimenti legati ad un fondo pensione;
  • la rivalutazione del TFR;
  • l’età del lavoratore nel momento in cui è chiamato a scegliere la destinazione TFR.

Dove conviene?

Se state valutando di investire il vostro TFR (trattamento di fine rapporto) in un fondo pensione è opportuno valutare i costi legati alla gestione. I costi variano a seconda del tipo di fondo pensione (aperto o chiuso), ma generalmente i costi di gestione medi risultano essere quelli più bassi e convenienti. Se invece il lavoratore sta valutando la possibilità di destinare il TFR all’azienda è opportuno sapere che non dovrà affrontare alcuna spesa di gestione. Se, invece, siete ancora indecisi è importante analizzare la tassazione del TFR:

  • per i fondi pensione l’aliquota è del 20% fatta eccezione per fondi pubblici e assimilati a quota 12,50%;
  • TFR in azienda presenta un’aliquota del 17%;

Considerando questi valori legati alla tassazione destinare il TFR in azienda risulterebbe più conveniente per il lavoratore dal punto di vista fiscale.certificato_unicasim