Detenuto evaso dal carcere di Poggioreale: l'allarme della Questura

Napoli, catturato il detenuto evaso

Un detenuto è evaso dal carcere di Poggioreale, a Napoli. La Questura ai cittadini: “Si tratta di una persona molto pericolosa”.

NAPOLI – Un detenuto è evaso dal carcere di Poggioreale, a Napoli. L’allarme è scattato nella mattinata di domenica 25 agosto 2019 quando Robert Lisowski è riuscito a superare le mura di cinta con delle lenzuola mentre si stava recando a messa insieme ad altre persone. La Procura ha avviato le ricerche per trovare il 32enne polacco. La Questura ha pubblicato la foto dell’uomo considerato “pericoloso”.

Il detenuto è stato catturato nella serata di lunedì. La polizia lo ha fermato in corso Garibaldi e riportato in carcere.

Il detenuto era in carcere per omicidio

Robert Lisowski è stato arrestato il 5 settembre 2018 per aver ucciso un connazionale al culmine di una lite in un locale della città molto frequenato dai suoi connazionali. Proprio per questo motivo la Questura lo ha descritto come un individuo molto pericoloso.

Gli inquirenti hanno iniziato le ricerche in tutta la zona. Possibili perquisizioni a casa di amici e conoscenti dell’uomo che presto potrebbe tentare di lasciare la Campania se non l’Italia. Si tratta di una persona alta 1.80, di corporatura magra, carnagione chiara, con capelli radi castano chiaro. Aveva la barba e un’andatura claudicante.

Carcere Poggioreale
fonte foto https://www.facebook.com/profile.php?id=100008278770957

Il primo evaso dopo cento anni

Si tratta del primo tentativo di evasione riuscito dopo cento anni nel carcere di Poggioreale a Napoli. In passato un altro detenuto aveva provato a superare le mura ma è caduto riportando gravi lesioni fisiche. Qualche giorno fa a Roma un’altra persona era scappata da una delle strutture carcerarie capitoline. Una fuga durata qualche giorno visto. L’uomo è stato individuato e riportato in cella.

Da tempo i dirigenti delle carceri italiane chiedono maggiori agenti perché la situazione sta diventando ingestibile. Molti degli impianti sono sovraffollati con un numero di persone molto più alto della capienza. E questo facilita i tentativi di fuga da parte dei detenuti.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/profile.php?id=100008278770957

ultimo aggiornamento: 26-08-2019

X