Detrazioni fiscali per figli a carico, ecco tutto uello che c’è da sapere: cosa sono, a chi spettano e come si calcolano

Il sistema fiscale riconosce una serie di agevolazioni o bonus che diventano per il contribuente un mezzo per risparmiare l’imposta da pagare allo Stato. Tra le varie agevolazioni ci sono le detrazioni ossia delle riduzioni sull’imposta dovuta derivante da diverse categorie di spese sostenute dal contribuente o dai suoi familiari qualora fossero a carico. Il valore della detrazione è variabile e si calcola applicando alla spesa sostenuta una certa percentuale; la cifra determinata verrà poi sottratta dall’imposta dovuta allo Stato.

Detrazioni a carico

Sono considerati figli a carico del contribuente quelli che presentano un reddito annuo inesistente oppure inferiore a 2.840,51 euro. In presenza di figli con un reddito di questo tipo sono riconosciute per legge delle detrazioni fiscali che tendono a ridurre in misura progressiva la dichiarazione dei redditi del contribuenti. Il valore della detrazione è strettamente proporzionale al reddito: più il reddito è minore maggiore sarà di conseguenza la detrazione fiscale. Si tratta di un meccanismo fiscale che si base sulla progressività dell’imposta e prevede detrazioni di valore diverso a seconda del soggetto a carico.

Detrazioni figlio a carico

Andiamo a considerare la possibilità di un contribuente con un figlio a circo. Il massimo possibile per la detrazione di un figlio è di circa 950 euro che va ad aumentare a 1220 per minori con età inferiore ai 3 anni e incrementa ancora di più di 400 per figli portatori di handicap. Si tratta di importi da valutare in base al reddito del genitore e rapportati ai mesi. Nel caso di un numero di 4 o più figli è prevista una ulteriore detrazione di 1200 euro. Se i genitori sono separati la detrazione sarà concordata in base all’affidamento dei figli. Va sottolineato che la detrazione va si a ridurre l’IRPEF dovuta dal contribuente, ma non intacca minimamente l’addizionale regionale e comunale che restano invariate.

certificato_unicasim

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona


Detrazioni spese mediche: cosa sono e come si calcolano

Detrazioni lavoro autonomo: cosa sono e come si calcolano