Di Maio avverte Salvini: “Chi fa cadere il governo si prende una bella responsabilità, significherebbe il ritorno del Pd con i vari Monti e Fornero”.

È durata poco la pace tra Salvini e Di Maio. con il leader del Movimento Cinque Stelle che sembrerebbe temere il vasto consenso della Lega. Il leader del Carroccio sa di poter forzare la mano in virtù dei risultati ottenuti alle europee e alla luce dei sondaggi che continuano a darlo saldamente in testa.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Il rapporto tra Lega e Movimento Cinque Stelle dopo le Elezioni europee

Prima forza politica in Italia, la Lega sta provando a scrivere l’agenda di governo. Il primo passo è stata l’approvazione del decreto Sicurezza, poi la discussione si è spostata sulla flat tax. Qui il Movimento Cinque Stelle e Tria hanno mostrato qualche perplessità scatenando la reazione di Salvini che non ha mancato di paventare una possibile crisi di governo. Solo nel caso in cui i suoi compagni di viaggio non vogliano tagliare le tasse.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://twitter.com/matteosalvinimi

Luigi Di Maio avverte Salvini: “Chi fa cadere il governo si prende una bella responsabilità”

La posizione di predominio della Lega all’interno della maggioranza di governo ha allarmato – inutile nasconderlo – Luigi Di Maio, il quale ha optato per la carta psicologica chiamando in causa gli spettri del Pd.

“Il governo dura altri quattro anni, in caso contrario chi lo fa cadere si prende una bella responsabilità, perché significherebbe far tornare il Pd insieme ad altri Monti e altre Fornero”.

Lo scopo del leader del MoVimento Cinque Stelle è evidentemente quello di creare una situazione di stallo spingendo Salvini a non forzare la mano con dichiarazioni sulla tenuta del governo.


TAV, al via i bandi per l’Italia

Olimpiadi 2026, Renzi se la prende con Salvini e Di Maio