Luigi Di Maio parla della conclusione della trattativa tra il governo e Autostrade: “Sono molto soddisfatto per il risultato”.

Intervenuto ai microfoni de il Corriere della Sera, Luigi Di Maio ha parlato dell’accordo tra il governo e Autostrade e ha ribadito la soddisfazione dei pentastellati che possono celebrare la vittoria al termine di una battaglia durata due anni.

Accordo con Autostrade, Di Maio esulta: “Soddisfatto per il risultato, fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile”

“Sono molto soddisfatto per il risultato, sì. Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile. Lo Stato ha fatto lo Stato, ha lavorato per difendere l’interesse comune. Dopo di che non bisogna lanciarsi in toni trionfalistici, la partita non è ancora chiusa del tutto, bisognerà vigilare affinché in futuro non tornino a prevalere le logiche del profitto a scapito della sicurezza degli italiani. E poi, mi lasci dire, che ora bisogna puntare al vero obiettivo”, ha dichiarato Luigi Di Maio nella prima parte della sua intervista al Corriere della Sera.

Giuseppe Conte Luigi Di Maio
Roma 10/09/2019 – voto sulla fiducia al Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte-Luigi Di Maio

I nuovi obiettivi

Il Ministro degli Esteri alza poi l’asticella e fissa i nuovi obiettivi: abbassare il costo dei pedaggi e migliorare le infrastrutture.

“Ora bisogna abbassare le tariffe autostradali, far scendere i pedaggi, migliorare il nostro sistema infrastrutturale. Non è che uno può dire “entra lo Stato” e poi è lo Stato ad applicare le medesime logiche di business di un privato, altrimenti diventa una presa in giro e gli italiani non sono stupidì. Su questo mi sento rassicurato dal fatto che in Cassa depositi e prestiti c’è un manager come Fabrizio Palermo che ha una grande visione industriale e non finanziaria. Quindi la prima cosa da fare ora è abbassare i pedaggi, permettere agli autotrasportatori per lavoro, ma anche a chi si muove per ragioni turistiche, di pagare meno e in modo proporzionale ai servizi che vengono offerti”.

Di Maio risponde a Salvini, “Ricordo gli ammiccamenti a Benetton”

Di Maio ha commentato anche le accuse dell’ex alleato di governo Matteo Salvini, che ha accusato il Movimento 5 Stelle di essersi piegato al Pd non mantenendo fede alla parola data.

“Io ricordo bene cosa diceva Salvini quando nella precedente esperienza di governo chiedevamo di tirare fuori i Benetton dalla gestione delle nostre infrastrutture. Io ricordo bene i tentennamenti, i silenzi, gli ammiccamenti a Benetton. Mi creda, io ho molto rispetto di ogni forza politica, Lega inclusa naturalmente, con cui abbiamo governato. Ma non posso mettermi a commentare l’ipocrisia delle persone. L’ipocrisia è una scelta individuale. Io, nella vita, ne ho fatta un’altra”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Autostrade evidenza luigi di maio politica primo piano

ultimo aggiornamento: 16-07-2020


Autostrade, il governo celebra il trionfo ma c’è chi pensa al rimpasto. Chi rischia

Coronavirus, Speranza: Serbia, Montenegro e Kosovo Paesi a rischio. La lista completa