Il ministro degli Esteri dopo la scissione apre il dialogo con varie forze soprattutto al centro.

Luigi Di Maio con il suo nuovo partito “Insieme per il futuro” che ha raccolto 60 parlamentari che lo hanno seguito dopo l’uscita dal Movimento 5 stelle, lavora per nuove alleanze. L’ex leader politico grillino esclude un dialogo con Matteo Renzi per “ragioni storiche” ma non esclude un interlocuzione con Carlo Calenda.

Ma dal leader di Azione arriva un no secco. “Io penso che una persona che ha avvelenato il dibattito politico, che ha chiesto l’uscita dall’Euro, che voleva mettere in galera tutti, che ha distrutto l’Ilva, che ha annientato il gasdotto con Israele… sentirlo fare i discorsi che gli ho sentito fare l’altra sera, in un Paese serio verrebbe preso a pernacchie. Io non do nessun credito a nessuna cosa dica Di Maio” ha affermato Calenda ospite di Omnibus su La7.

CARLO CALENDA
CARLO CALENDA

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Calenda boccia l’incoerenza di Di Maio

Calenda è molto integralista e preferisce sempre viaggiare da solo che allearsi con personaggi che potrebbero “inquinare” i suoi valori. Un dato imprescindibile per il leader di Azione è infatti la coerenza, cosa che evidentemente manca a Luigi Di Maio. “Persone che prendono o cambiano posizione a seconda delle convenienze, non mostrando alcuna coerenza e nessun rispetto per il voto degli elettori. Non credo che noi dobbiamo dare spazio a questo modo di fare politica. Se c’è quasi il 50% degli elettori che non va più a votare è perché c’è questo modo di fare politica”.

Anche per la sua intransigenza fatica a fare un’alleanza del terzo polo anche con Renzi perché alle elezioni, quando noi di Azione siamo andati con il terzo polo con un candidato diverso dalla destra e dalla sinistra, Renzi si è alleato o con Cuffaro in Sicilia o con i 5Stelle a Perugia. Credo quindi che Renzi voglia fare un’altra strada. Spero non con Di Maio, perché se così fosse sarebbe una pugnalata al cuore“, ha aggiunto Calenda.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-06-2022


Letta sulla scissione M5S: campo largo a rischio

La fine dell’alleanza giallorossa è vicina