Di Maio sull’Ilva: annullamento della gara non è da escludere

Luigi Di Maio rilancia sul caso Ilva: “La questione dell’annullamento della gara non è finita”. Anna Maria Furlan: “Bisogna pensare al bene dell’Italia”.

A poche ore dalla conferenza stampa, il vicepremier Luigi Di Maio è tornato a parlare del caso Ilva rispondendo alle critiche dell’opposizione che lo ha sfidato ad annullare la gara d’appalto che il ministro ha definito illegale parlando di un delitto perfetto combinato dallo Stato puntando il dito contro il Pd.

Luigi Di Maio sull’Ilva: “La questione dell’annullamento della gara non è finita”

La questione dell’annullamento della gara che ha portato l’assegnazione del gruppo ad AmInvestCo non è finita“. Per annullare la gara non basta però l’illegittimità ma serve anche un segnale dall’interesse pubblico. Il ministro dello Sviluppo Economico è poi tornato ad attaccare il Pd difendendo invece la società indiana Arcelor Mittal ha agito in buona fede apparentemente senza illeciti. Di Maio ha inoltre ribadito di voler proseguire le trattative con i sindacati per sciogliere il nodo degli esuberi.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/Trading.Finanza/?tn-str=k*F

Anna Maria Furlan: “Bisogna pensare al bene dell’Italia e a quello dell’azienda”

La risposta al ministro è arrivata dal segretario generale della Cisl, Anna Maria Furlan, la quale ha chiesto a Luigi Di Maio di sbloccare la gara. Restano i dubbi da parte del vicepremier che aveva concentrato la sua campagna elettorale anche sulla chiusura dell’Ilva, progetto inserito anche nel contratto di governo con la Lega che al momento non sembra intenzionata a inserirsi in una vicenda particolarmente spinosa e delicata. “Vanno risolte tutte le ambiguità. La gara è valida, l’interlocutore è serio – ha sottolineato Anna Maria Furlan. Bisogna pensare al bene dell’Italia e dell’azienda. Ci vuole la volontà di tutti di uscire dalle polemiche“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 24-08-2018

Nicolò Olia

X