La Dichiarazione IVA 2017, cosa occorre conoscere e come effettuarla

Dichiarazione Iva 2017 Assistenza agenzia Entrate

Dichiarazione IVA per l’anno 2017. Cosa occorre conoscere e come presentarla.

IVA 2017

Per le dichiarazioni presentate dal 24 aprile 2017 che siano esse tardive o integrative attualmente comunica l’INPS che si applica il nuovo limite di euro 5.000 e non più quello di 15.000 come da articolo 3 del decreto legge n. 50 del 2017.
Oltre tale limite al fine di compensare il credito IVA, è obbligatorio inserire sulla dichiarazione da cui viene indicato il credito stesso, un visto di conformità richiesto per i contribuenti di cui all’art. 2409-bis c.c., e poi occorre far sottoscrivere la dichiarazione dai soggetti che esercitano il controllo contabile questo principio vale sulla base della risoluzione n. 57/E del 4 maggio 2017.

Le Missive dell’Agenzia delle Entrate per la Dichiarazione relativa al 2017

Sono in arrivo le lettere che promuovono l’adempimento spontaneo dei contribuenti nei casi in cui vi siano ritardi o omissioni.
La lettera che verrà recapitata dall’Agenzia delle Entrate viene inviata ai contribuenti che hanno mancato di presentare la dichiarazione Iva per l’anno 2017 o che hanno omissioni rilevate a seguito dei primo controllo del Fisco.
L’Agenzia delle Entrate invierà tali lettere ai contribuenti presso l’indirizzo di posta elettronica certificata PEC e la stessa può anche essere consultata all’interno del personale Cassetto Fiscale.
Le situazioni nelle quali tale lettera di riscossione tributi può essere recapitata ad un soggetto contribuente, sono le seguenti:

  • in caso di omessa presentazione della dichiarazione Iva 2017
  • in caso di incompleta presentazione della dichiarazione Iva 2017

Nel primo caso l’Agenzia delle Entrate rispetto al tema IVA invia questa lettera ai fini di promuovere l’adempimento spontaneo, i contribuenti obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale di questa tassazione possono beneficiare della riduzione di sanzioni e interessi tramite l’istituto del ravvedimento operoso.
I conseguenza di ciò se si sono fatti errori e vi è stata la mancata presentazione della Dichiarazione IVA per questo 2017 occorre cogliere l’occasione di mettersi in pari così da evitare ulteriori forme sanzionatorie.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 10-05-2017

X