Carlo Ancelotti interviene al Festival dello Sport: “Giocare bene è più facile ma in questo sport i numeri contano il giusto”.

TRENTO – Trasferta trentina per il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, che è intervenuto al Festival dello Sport: “Nel calcio – dichiara l’allenatore di Correggio – le statistiche contano molto ma i numeri contano il giusto. La vera statistica rimangono i gol fatti e i gol subiti“.

Sugli allenatori: “Per me Liedholm è stato un maestro per quanto riguarda i rapporti umani mentre a livello tecnico posso dire Sacchi“.

Sul suo carattere: “Molto spesso mi dicono di essere più cattivo ma il mio carattere è un altro e per essere credibile bisogna restare sé stessi. Mi arrabbio ma non per l’errore tecnico ma l’atteggiamento oppure entrare in campo in maniera svogliata“.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (fonte foto https://twitter.com/Sport_Mediaset)

Napoli, Carlo Ancelotti: “Qui siamo una grande famiglia”

Carlo Ancelotti è ritornato anche sulla sua avventura sulla panchina del Napoli: “Siamo una bella famiglia. Ci sono giocatori giovani ma che hanno avuto in passato esperienze importanti ma sono rimasti umili. La città è bellissima e la società ha voglia di crescere. Ci sono tutte le condizioni per fare bene in Italia mentre per l’Europa vedremo. Liverpool? La sfida di andata l’abbiamo vinta, il ritorno vedremo“.

Sul calcio italiano: “Le squadre di Serie A hanno fatto molto bene in Europa. Noi abbiamo un girone durissimo ma siamo partiti nel modo giusto. Ora c’è un avversario complicato come il PSG ma vedremo come andrà. Nel calcio italiano non manca nulla, tranne la cultura del rispetto. Fuori c’è rivalità sportiva mentre da noi c’è ignoranza e maleducazione“.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 14-10-2018


Mercato, Pierpaolo Marino: “Bakayoko in bilico con l’arrivo di Paquetà”

Verso Inter-Milan, ecco il bollettino degli infortunati