Lunga intervista di André Silva ai microfoni di Forza Milan: “Quando ero in Portogallo spesso passeggiavo o andavo in bicicletta sul litorale”.

MILANO – Nuovo appuntamento con il giornale mensile Forza Milan. Il protagonista di maggio è André Silva, che spiega le sue difficoltà di ambientamento in Italia: “È la prima volta – dichiara il portogheseche mi trasferisco all’estero. Quando ero in Portogallo passeggiavo o andavo sul litorale ma le cose nella vita cambiano e bisogna guardare avanti“.

André Silva Inter-Milan Montella Milan-Napoli
Andre’ Silva

Oltre alla spiaggia – continua – mi manca molto la mia famiglia. Sono molto legato a loro tanto che in vacanza stavo con loro se non andavo con gli amici. Siamo molto unici e ogni domenica ci ritrovavamo tutti insieme per trascorrere la giornata“.

André Silva a Forza Milan: “Non sono italiano e sono qui da solo. Non è semplice”

André Silva si è soffermato anche sulle difficoltà che ha trovato: “Non è stato semplice adattarsi allo stile di vita e al cambiamento di abitudini. Io non sono italiano e sono arrivato da solo. Io parlo il portoghese mentre gli altri parlano italiano o spagnolo“.

Il lusitano ha parlato anche dei suoi margini di miglioramento: “Devo usare meglio il piede sinistro ma secondo me posso migliorare anche nel dribbling e nel tiro in porta. Sono molto ambizioso ma forse alcune volte penso troppo al lavoro e poco al riposo“.

Chiusura finale sul Mondiale: “Non andremo in Russia solo per divertirci. Il nostro sogno è di conquistare il trofeo anche se non sarà semplice. Pensiamo prima a vincere il girone che vedere squadre difficili come Spagna, Iran e Marocco“.

Di seguito il video con il primo gol in Italia di André Silva

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 26-05-2018


Milan, è gelo tra Fassone e Yonghong Li?

Italia, Rolando Mandragora in conferenza stampa: “Questa maglia è un sogno”