Angela Merkel sul Recovery fund: 'Chiudere entro l'estate'

La Merkel sul Recovery fund, ‘Non possiamo perdere tempo, a perderci sarebbero i più deboli’

Angela Merkel al Parlamento europeo, dal Recovery fund alla Brexit. Le sfide dell’Europa nel corso della presidenza tedesca.

Angela Merkel parla al Parlamento europeo per fare il punto sul semestre a guida tedesca. Inevitabile una riflessione sul Recovery fund, con la Cancelliera tedesca che ha ribadito la necessità di arrivare ad un accordo in tempi brevi.

La Merkel si è poi detta soddisfatta del fatto che la Commissione Ue abbia ripreso la proposta del fondo da 500 miliardi avanzata da Francia e Germania, e molti ipotizzano che proprio la strategia di Berlino e Parigi possa essere il punto di caduta per chiudere la trattativa europea in tempi rapidi.

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

Angela Merkel al Parlamento europeo: “I soldi che vogliamo per la ricostruzione verranno investiti per andare verso il futuro”

“I soldi che vogliamo ora per la ricostruzione non verranno semplicemente investiti per tornare a dove eravamo ma per andare verso il futuro”, ha dichiarato Angela Merkel presentando le priorità del periodo a guida tedesca.

Angela Merkel
Berlino 19/12/2016 – attentato terroristico ai mercatini di Natale di Breitschidplatz 12 morti / foto Imago/Image nella foto: Angela Merkel

Merkel sul Recovery fund, “La Germania è pronta a sostenere questi 500 miliardi per tutta l’Europa”

La Cancelliera ha parlato inevitabilmente anche del Recovery fund e della trattativa europea ancora in corso.

L’obiettivo comune è trovare un accordo rapidamente […] La Germania è pronta a sostenere questi 500 miliardi per tutta l’Europa […].C’è l’abisso della crisi, non possiamo perdere tempo perché a perderci sarebbero i più deboli. Siamo disposti a compromessi ma occorrono compromessi anche da parte vostra per fronteggiare una situazione straordinaria”.

La Merkel sembrerebbe quindi fare un passo indietro tornando alla prima proposta franco-tedesca, inferiore rispetto a quella presentata dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Sono 500 i miliardi che avevano messo sul piatto Berlino e Parigi, sono 750 quelli dell’Ue, divisi tra prestiti e contributi.

“La nostra economia europea è stata fortemente scossa, milioni di posti di lavoro si sono persi, i cittadini hanno vissuto la paura della propria sopravvivenza economica e ora hanno bisogno del nostro sostegno”, ha proseguito Angela Merkel parlando delle priorità dell’Ue a guida tedesca.

Angela Merkel
Angela Merkel

La posizione di Italia e Spagna

Quasi contemporaneamente il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlava in conferenza stampa con Pedro Sanchez facendo sapere che Italia e Spagna ritengono necessaria una conclusione della trattativa entro la fine del mese di luglio. Il premier Conte inoltre ha ribadito di non essere intenzionato ad accettare passi indietro rispetto alla proposta della Commissione europea.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Capitolo Brexit

Nella fase conclusiva del suo intervento la Cancelliera ha parlato anche della Brexit.

Lavoriamo per un accordo con il Regno Unito, tuttavia dobbiamo prepararci anche all’eventualità che non ci si arrivi“, ha concluso la Merkel parlando della Brexit.

ultimo aggiornamento: 08-07-2020

X