Le dichiarazioni di Carlo Ancelotti nel post partita di Stella Rossa-Napoli: “Abbiamo perso due punti ma la strada è ancora lunga. Peccato per non aver segnato”.

BELGRADO (SERBIA) – Il cammino in Champions per il Napoli inizia con un pareggio contro la Stella Rossa. Un risultato sicuramente deludente per i partenopei che speravamo di partire con il piede giusto ma Carlo Ancelotti è fiducioso per il futuro: “Sono due punti persi – dichiara ai microfoni di Sky Sport ma ancora ci sono cinque partite. Non bisogna essere abbattuti e drammatici. Questa sera ci è mancato poco, abbiamo creato ma non siamo riusciti ad essere incisivi. Dispiace che non siamo riusciti a segnare ma questa squadra ha delle grandi potenzialità“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carlo Ancelotti (fonte foto https://twitter.com/napolista)

Carlo Ancelotti nel post partita di Stella Rossa-Napoli: “Nel finale non si è giocato”

Carlo Ancelotti è un po’ contrariato per l’arbitraggio: “Nell’ultimo quarto d’ora – sottolinea il tecnico dei partenopei – non si è giocato. Loro sono dei professionisti in questo e purtroppo il direttore di gara c’è cascato. Ma non deve essere un albi perché noi dovevamo segnare prima“.

Su Allan regista – “Ho pensato di sostituirlo già all’intervallo visto che era ammonito ma alla fine ho deciso di aspettare perché per noi resta un giocatore molto importante. La sua partita è stata condizionata dall’ammonizione. Abbiamo faticato molto a velocizzare il gioco e forzavamo troppo per vie centrali“.

Su Insigne – “Mi sta piacendo in quella posizione perché lui è molto bravo sia nello stretto che quando si muove senza palla. Nel finale con l’ingresso di Mertens l’ho spostato a sinistra ma era troppo stanco“.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 19-09-2018


Inter-Tottenham, Luciano Spalletti: “Vittoria importante. Icardi? Un grande giocatore”

Milan, tra Ramsey e Rabiot…