Manovra, la CEI attacca: “Con i conti sbagliati nessuna banca ci salverà”

Duro attacco della CEI sulla Manovra: “Non possiamo permetterci errori. Non dobbiamo rinnegare la storia e i valori civili e democratici”.

ROMA – La Manovra preoccupa anche la chiesa. A confermare questa ipotesi è il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della CEI, che a margine di un incontro a Roma ritorna sulla legge di bilancio: “Bisogna stare attenti – riporta il sito di Repubblica – se si rinnegano i valori civili, democratici e storici non c’è un’Italia di riserva. Lo stesso vale per i conti: se sono sbagliati nessuna banca ci salverà. Proprio questa incertezza facilita a defluire i capitali all’estero e i danni riguardano sempre le famiglie e i piccoli risparmiatori“.

Parlamento
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati/

Manovra, la CEI sull’Europa: “Bisogna avere a cuore sia la stabilità finanziaria che sociale”

La CEI ritorna a parlare anche dell’Unione Europa: “Non bisogna – sottolinea Bassetti avere a cuore solamente la stabilità finanziaria ma anche quella sociale, altrimenti c’è il rischio di ritornare ai tempi in cui il nazionalismo era il motore dei conflitti e del colonialismo“.

La Chiesa chiede di abbassare un po’ i toni politici: “Un linguaggio arrogante che non pensa alle conseguenze. Stiamo attenti a non soffiare sul fuoco delle divisioni e individuare il migrante come capro espiatorio. La risposta a quanto stiamo vivendo passa dalla promozione della dignità di ogni persona, dal rispetto delle leggi esistenti e da un indispensabile recupero degli spazi della solidarietà“.

In conclusione del suo discorso Bassetti ritorna sulla questione dell’ICI: “Non siamo preoccupati perché non guardiamo al tornaconto economico. Tocchiamo con mano altre fragilità come quella valoriale o del sentimento culturale. Senza avvolgerci in inutili vittimismi, ne è espressione la stessa caricatura che anche di recente i media hanno offerto della nostra Chiesa, quasi fossimo preoccupati di difendere le nostre posizioni di privilegio“.

fonte foto copertina https://twitter.com/Lavitadelpopolo

ultimo aggiornamento: 12-11-2018

X