Brexit, la regina Elisabetta: "Il governo vuole lasciare l'Ue il 31 ottobre"

Brexit, la Regina conferma: “Il governo vuole uscire dall’Ue il 31 ottobre”

La Regina Elisabetta conferma. la Brexit avrà luogo il prossimo 31 ottobre. Ideato un sistema a punti sul modello australiano per l’accoglienza dei nuovi immigrati.

In occasione del Queen’s Speech, la Regina Elisabetta ha confermato e ribadito l’intenzione del governo britannico di lasciare l’Unione europea il prossimo 31 ottobre.

La Regina Elisabetta conferma la Brexit il prossimo 31 ottobre

La regina ha fatto inoltre sapere di voler aprire una nuova fase all’insegna della collaborazione con l’Unione europea.

“Il mio governo intende lavorare per una nuova partnership con la Unione europea, basata su libero commercio e cooperazione di amicizia […]. I miei ministri lavoreranno per attuare nuovi regimi per la pesca, l’agricoltura, il commercio, cogliendo le opportunità che si presentano con l’uscita dalla Ue”, ha dichiarato la Regina leggendo il discorso scritto dal suo governo.

Per quanto riguarda i cittadini europei che hanno contribuito in maniera significativa all’economia britannica, la regina ha confermato che avranno la possibilità di rimanere nel Regno Unito, dove potranno continuare a svolgere le proprie funzioni anche dopo l’uscita di Londra dall’Unione europea.

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta

Un sistema a punti per gestire l’accoglienza dei nuovi immigrati

Tra gli impegni presentati in occasione del discorso, la regina ha confermato anche l’introduzione a partire dal 2021 di un sistema a punti sul modello australiano che possa regolare e consentire l’ingresso degli stranieri nel Regno Unito in base alle capacità personali e alla possibile funzione da mettere al servizio del Paese.

Johnson: “Libero scambio con l’Unione europea”

Anche il premier Boris Johnson ha confermato il prossimo 31 ottobre come data per l’uscita del Regno Unito dall’Ue. Il numero uno del governo britannico ha inoltre presentato il piano di collaborazione con Bruxelles. Il tutto nonostante l’accordo formale con l’Europa sembra ancora pericolosamente distante.

ultimo aggiornamento: 14-10-2019

X