Legalizzazione della Cannabis, il messaggio di Di Maio a Salvini: è una buona proposta

Legalizzazione della cannabis, nuovo duello al governo. Luigi Di Maio: “È una buona proposta”. Ma non è nel contratto di governo.

Si apre un nuovo terreno di scontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Dopo le tensioni su migranti e reddito di cittadinanza, i due vicepremier si dividono sulla proposta di legalizzare la cannabis per scopi ricreativi.

Se dalla Lega si erano opposti al provvedimento, ricordando che non è stato inserito nel contratto di governo, Di Maio è tornato a infiammare la questione presentando l’iniziativa come una buona proposta.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Legalizzazione della Cannabis, Luigi Di Maio: non tutto è presente nel contratto di governo ma questa è una buona proposta

Chiarito il fatto che la legalizzazione della cannabis non è tra i punti inseriti nel contratto di governo stipulato con la Lega, allontanando le ipotesi di nuove manine o fraintendimenti, Luigi Di Maio ha sottolineato come la liberalizzazione della cannabis ad uso ricreativo sia una delle battaglie storiche del Movimento Cinque Stelle. Una buona proposta che non rientra nell’accordo con gli alleati ma che meriterebbe comunque di essere presa in considerazione.

Io l’avevo sottoscritta nella precedente legislatura, è chiaro che siamo in un governo in cui abbiamo scritto un contratto di governo, non tutto c’è nel contratto, ma io quella proposta l’ho sostenuta nella precedente legislatura è una buona proposta“, ha fatto sapere Luigi Di Maio da Strasburgo. “Adesso portiamo a casa gli obiettivi del contratto, nulla vieta che il contratto in futuro possa essere aggiornato, adesso siamo concentrati sugli obiettivi“.

Salvini e Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/Alessandro-di-Battista-Luigi-di-Maio-FANS-PAGE-provincia-Brindisi-847093732022844/

Matteo Salvini contrario alla proposta del MoVimento

In una diretta su Facebook il vicepremier Matteo Salvini aveva ampiamente commentato la proposta del Movimento Cinque Stelle bocciandola del tutto. Il ministro dell’Interno aveva invitato i colleghi di governo a pensare alle priorità del paese e a rispettare gli accordi messi nero su bianco sul famigerato contratto di governo.

ultimo aggiornamento: 14-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X