Roma-Porto, Eusebio Di Francesco nel post partita: peccato per il gol incassato

Le dichiarazioni di Eusebio Di Francesco nel post partita di Roma-Porto: “Buona prestazione ma peccato per il gol preso”.

ROMA – La Roma vince 2-1 contro il Porto ma per la qualificazione ai quarti di finale è ancora tutto aperto. Lo sa bene Eusebio Di Francesco che nel post partita analizza il match ai microfoni di Sky Sport: “Ai ragazzi ho fatto i complimenti per come hanno interpretato la partita, creando anche diverse occasioni. L’unico rammarico resta il gol subito. Siamo stati sfortunati per come è nato, visto che non è stato un nostro grande errore. La squadra ha fatto bene, escludendo qualche errore tecnico. Al ritorno giocheremo per segnare almeno un gol perché se pensiamo solo a difendere è alto il rischio di essere puniti al minimo errore. Serve equilibrio ma allo stesso tempo osare per fare il secondo step“.

Sulla prestazione di Zaniolo – “Bisogna lasciarlo crescere in tranquillità e soprattutto deve rimanere con i piedi per terra. Ha giocato in un ruolo non suo e sicuramente ha fatto una buona gara. Non abbiamo nessuna intenzione di cederlo. Dopo il primo gol gli ho chiesto di continuare a giocare con la testa e i risultati si sono visti“.

Nicolo Zaniolo
Nicolo Zaniolo

Roma-Porto, Eusebio Di Francesco nel post partita: “Non si può tornare indietro. Alcune sconfitte dovevano essere evitate”

Eusebio Di Francesco fa un passo indietro anche nella stagione giallorosso: “Alcune sconfitte potevano essere evitate ma possono far parte di un percorso di crescita che abbiamo iniziato. Dai fallimenti molto spesso nasce qualcosa di buono. Noi ora dobbiamo continuare così perché solo con queste prestazione si possono portare i risultati e i tifosi dalla nostra parte“.

Sulla prestazione di Cristante e Pellegrini – “Hanno dato tanto a questa squadra e sicuramente stasera sono molto contento della loro prestazione. Nel 4-3-3 sono stati molto bravi a pressare con i tempi giusti. In mezzo al campo riuscivano a dare la densità che serviva per non soffrire. Abbiamo lavorato bene come squadra“.

ultimo aggiornamento: 13-02-2019

X