Alitalia, Di Maio fiducioso: non dobbiamo avere fretta ma presto buone notizie

Il ministro Luigi Di Maio ritorna a parlare di Alitalia: “Spero di essere l’ultimo ministro ad occuparmene. A breve buone notizie”.

TORINO – La questione Alitalia sembra essere in una fase di stallo ma il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, chiede maggiore ottimismo sulla vicenda: “Sono in arrivo delle buone notizie – rivela citato dal sito di Repubblica – ma non si deve avere fretta. Il commissario e l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato stanno facendo un lavoro attento per rilanciare la compagnia e spero di essere l’ultimo ministro a occuparsi di questa crisi. A noi serve restare dentro, non solo per i livelli occupazionali ma per le strategie turistiche dei prossimi 15 anni“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (fonte foto: https://www.facebook.com/pg/LuigiDiMaio)

Da Alitalia al reddito di cittadinanza: le dichiarazioni di Luigi Di Maio

In questo intervento con i giornalisti Luigi Di Maio ha toccato anche altri argomenti: “Non ci sarà – precisa il ministro – l’aumento dell’IVA perché non esiste questa volontà. Negli ultimi dati sulla produzione industriale in Europa registriamo un trend positivo (+0,8%) mentre la Germania fa -2%. Sembra poco ma in un continente in cui la locomotiva d’Europa riduce la sua produzione, l’Italia è in netto miglioramento e soprattutto sta combattendo con le sue forze per contrastare una congiuntura europea e internazionale molto critica“.

Un passaggio anche sul reddito di cittadinanza: “Non penso che arriveremo al 100% delle richieste e per questo penso che qualche centinaio di milione di uero resterà. Questi soldi verranno messi nel progetto per gli aiuti alle famiglie che fanno figli, sul modello francese“.

Diversi gli argomenti toccati da Luigi Di Maio in questo intervento a Torino con i giornalisti. Il ministro del Lavoro è pronto ad una nuova settimana ricca di impegni e di appuntamenti per continuare a far lavorare questo governo.

Di seguito il video con le dichiarazioni di Luigi Di Maio

In diretta da Torino con Chiara Appendino per presentare la Casa delle Tecnologie Emergenti. 7 milioni e mezzo di euro per la creazione di un incubatore di startup dedicate ad automotive, aerospaziale, telecomunicazioni e robotica.

Pubblicato da Luigi Di Maio su Sabato 13 aprile 2019

ultimo aggiornamento: 14-04-2019

X