Venezuela, Mattarella ‘guida’ il governo: niente esitazioni

Venezuela, Mattarella al governo italiano: “Nella scelta che si propone non può esserci né incertezza né esitazione”.

Prende posizione – anche in maniera netta – il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenuto senza mezzi termini sul caso venezuelano invitando il governo italiano a prendere posizione e a schierarsi dalla parte della democrazia.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Mattarella sulla questione venezuelana: la scelta tra volontà popolare e la la violenza della forza

In occasione dell’inaugurazione di Centro Matteo Ricci, centro per l’accoglienza dei richiedenti asilo, Mattarella ha parlato della situazione venezuelana invitando il governo italiano a prendere una posizione, così come fatto dalla maggioranza delle nazioni europee.

“Nella scelta che si propone non vi può essere né incertezza né esitazione: la scelta tra volontà popolare e richiesta di autentica democrazia da un lato, e dall’altro la violenza della forza e le sofferenze della popolazione civile“.

Sergio Mattarella
Roma 27/05/2018 – consultazioni Quirinale / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Sergio Mattarella

Migranti, Mattarella: il fenomeno è epocale, irrompe ovunque e questo riguarda tutti noi

Inevitabile, alla luce dell’occasione, un commento alla situazione legata ai fenomeni migratori che vede l’Italia al centro della polemica dopo l’inizio della linea dura di Matteo Salvini.

“ll fenomeno delle migrazioni è epocale, è presente ovunque, irrompe ovunque, e questo ovunque ci riguarda, riguarda tutti noi, in qualsiasi parte del mondo, perché il mondo sempre più diventa più raccolto. Ciò sottolinea l’esigenza che l’Onu raffigura di interventi globali, perchè nessun Paese da solo è in grado di affrontare questo fenomeno”.

“Secondo i dati dell’Onu i fuggiaschi, chi scappa della guerra, dalle carestie, persecuzioni sono circa 70 milioni: è un fenomeno che richiede un grande sforzo corale della comunità internazionale”.

Anche le sue parole sul fenomeno dell’immigrazione suonano come un invito al governo Lega-Movimento Cinque Stelle a non inasprire il dibattito con l’Unione europea, che può e deve essere l’interlocutore giusto per risolvere una situazione senza dubbio emergenziale

ultimo aggiornamento: 04-02-2019

X