Ospite a Mattino Cinque, Matteo Salvini è tornato a parlare della Tav: “Non c’è nessun blocco, l’opera si farà”. E sul Reddito di Cittadinanza: “Un atto di giustizia sociale”.

Dopo le polemiche che hanno accompagnato la mozione presentata alla Camera da Lega e Movimento Cinque Stelle, che hanno chiesto (e ottenuto) la ridiscussione del progetto, Matteo Salvini è tornato a parlare della realizzazione dell’opera.

Il numero uno della Lega ha specificato che il suo scopo è quello di risparmiare il più possibile per poi procedere con il completamento dei cantieri sulla tratta Torino-Lione.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Matteo Salvini: Tav si farà, nessun blocco. Il treno inquina meno e costa meno delle auto

Ospite a Mattino Cinque, Matteo Salvini ha voluto rispondere alle accuse di aver accettato uno stop alla Tav dopo che il Movimento Cinque Stelle in Giunta Immunità del Senato ha deciso di non autorizzare il processo contro il ministro dell’Interno per quanto riguarda il caso Diciotti.

Non c’è alcun blocco della Tav, c’è solo una revisione del progetto con l’obiettivo di portare a termine il progetto […]. Faccio e farò tutto il possibile perché la Tav si faccia, il progetto può essere rivisto e si possono risparmiare dei soldi, ma il treno inquina meno e costa meno delle auto”.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Salvini sul Reddito di Cittadinanza: È un atto di giustizia sociale

Matteo Salvini ha poi commentato anche il Reddito di Cittadinanza, provvedimento bandiera degli alleati di governo del Movimento Cinque Stelle. Stando alle ultime indiscrezioni l’Unione europea avrebbe fortemente criticato proprio il Reddito e la Quota Cento, indicandoli come possibili fattori di instabilità per la barcollante economia italiana.

Abbiamo messo tutti i paletti possibili per evitare i furbetti e vedremo i fatti. Ma aiutare i 5 milioni di poveri e i 3 milioni di disoccupati è un atto di giustizia sociale. E’ giusto pensare agli imprenditori ma dobbiamo pensare anche a chi non ce la fa. Aiutare gli ultimi, i disoccupati, i dimenticati è un atto di giustizia di cui vado fiero“.

ultimo aggiornamento: 22-02-2019


Sardegna, Berlusconi e Salvini di nuovo faccia a faccia (con frecciatine sulla Tav)

Terremoto Pd, Richetti: “Martina può andare a ca…”. Poi le scuse