Il commissario Dombrovskis sul Recovery: “I primi pagamenti sono previsti per il mese di luglio”.

BRUXELLES (BELGIO) – In audizione alla commissione Econ del Parlamento Europeo il commissario Dombrovskis è ritornato a parlare del Recovery. “Le prime approvazioni – ha detto riportato dall’Adnkronossono attese nella metà di giugno e i pagamenti dovrebbero iniziare a luglio, mentre le seconde tranches saranno erogate entro fine anno. Si tratta di previsioni che dovranno essere confermati dal rispetto degli obiettivi e delle milestones previste nei piani nazionali. Alcuni elementi devono essere aggiustati, ma la strada sembra essere quella giusta“.

Il commissario, inoltre, ha esortato gli otto Paesi membri di ratificare il prima possibile il piano per “poter mettere obbligazioni sui mercati, raccogliendo le risorse per finanziare il piano. Tre degli Stati mancanti potrebbero dare il definitivo via libera entro questa settimana […]“.

Gentiloni: “La via è quella giusta”

La commissione Econ ha avuto in audizione anche il commissario Gentiloni. “Il processo di attuazione è sulla via giusta – ha assicurato l’ex premier italiano – ma il lavoro da fare è ancora tanto. Complessivamente possiamo essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto in questi mesi e ora stiamo lavorando sulla tempistica, sulle milestones e cose di questo genere“.

Paolo Gentiloni
Paolo Gentiloni

Italia in attesa dei primi soldi

L’Italia è stata la prima a presentare il piano. Nelle prossime settimane Roma attende il giudizio dell’Unione Europea per iniziare la fase 2 e ragionare sulle riforme da fare con i soldi del Recovery. Si tratta di un passaggio fondamentale per rilanciare l’economia dopo un periodo molto complicato per la pandemia.

Il confronto tra i partiti è ormai iniziato ormai da tempo e nelle prossime settimane potrebbe essere stabilita una cabina di regia (governance n.d.r.) per programma tutti gli interventi e capire come muoversi su riforme essenziali per far ripartire l’Italia e portarla in una fase di crescita.


Bloomberg, entro il 2027 le auto elettriche costeranno meno di quelle benzina e diesel

EasyJet, multa da 2,8 milioni dall’Antitrust