Venezuela, le dichiarazioni di Juan Guadò al Tg 2: 70 giovani assassinati

Venezuela, Guaidò denuncia: 70 giovani assassinati in una settimana

Venezuela, la denuncia di Juan Guaidò ai microfoni del Tg 2: “Settanta giovani assassinati in una settimana, Maduro ha perso il controllo del paese”.

Cresce il clima di tensione in Venezuela, con Maduro che ha respinto la richiesta europea di indire nuove elezioni politiche e Guaidò che, autoproclamatosi presidente con il supporto dell’America e poi del Consiglio europeo, invita il popolo alla mobilitazione di massa per rovesciare l’attuale presidente che, stando a Guaidò, sarebbe illegittimo in quanto vincitore di elezioni non libere.

Venezuela, Guidò: settanta giovani assassinati in una settimana

Ai microfoni del Tg 2 Guaidò ha fatto il punto sulla situazione di instabilità e violenza che ha investito il Venezuela dopo la sua decisione di autoproclamarsi presidente.

Juan Guaido
fonte foto https://twitter.com/jguaido

“Maduro ha perso il controllo del paese e la popolazione sta soffrendo. Ci sono 70 giovani assassinati in una settimana dal faes, le forze speciali di polizia, e 700 persone in carcere, 80 minorenni addirittura bambini”.

Caos Venezuela, rischio crisi internazionale

La situazione venezuelana rischia di trasformarsi in un caso internazionale. Le forze occidentali si sono schierate al fianco di Guaidò mentre la Russia, senza proclami, sarebbe dalla parte di Maduro. Il rischio è quello di una crisi internazionale difficile da gestire. Al momento a pagare il conto della situazione è senza dubbio la popolazione venezuelana, divisa tra i sostenitori di Maduro e quelli di Guaidò.

ultimo aggiornamento: 01-02-2019

X