Olimpiadi 2026, l’annuncio di Malagò: “Candidatura congiunta di Milano, Torino e Cortina”

L’Italia è al lavoro per le Olimpiadi 2026. Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, è pronto a presentare una candidatura con tre città.

ROMA – Il CONI ha deciso: candidatura congiunta di Milano, Cortina e Torino per le Olimpiadi 2026. La decisione è stata presa al termine della riunione di valutazione come confermato da Giovanni Malagò: “La commissione – ha riportato Repubblicaindica in assoluto una strada da seguire. La possibilità di candidare tre città per far sì che sia una vera candidatura del Paese. Questa è una novità assoluta e il CIO ci ha dato la possibilità di avere un riscontro di pari dignità da parte delle tre città“.

Giovanni Malagò sulle Olimpiadi 2026: “Milano e Cortina ci hanno dato la loro disponibilità, aspettiamo Torino”

Giovanni Malagò attende la decisione di Torino per dare il via all’ufficialità della candidatura: “Milano e Cortina ci hanno dato la loro disponibilità, ora attendiamo notizie dal capoluogo piemontese. Si tratta di un’occasione più unica che rara. Il governo? Sa già tutto da venerdì scorso“.

L’obiettivo – ha concluso il numero uno del CONI – è stata l’unitarietà della candidatura ma si è guardato anche ai costi e ai benefici dell’operazione. Questa candidatura in assoluto costa di meno, a detta della commissione di valutazione delle singole candidature. Si è cercato di prendere il meglio da ogni singolo dossier“.

Dopo il no di Roma per il 2024, l’Italia si mette in gioco per le Olimpiadi invernali del 2026. Milano e Cortina sono pronte per la candidatura, si attende di sapere il parere di Torino. Il capoluogo piemontese si era sempre detto pronto ad accogliere la competizione senza altre città, da vedere se è disponibile alla candidatura congiunta. Il CONI ha deciso, la palla e la parola passa alle giunte comunali.

Olimpiadi 2026, frena il governo: “Valuteremo i costi”

I buoni propositi del CONI sono stati frenati dal governo. “Prendiamo atto della decisione – ha dichiarato all’ANSA il responsabile sport del M5S Simone Valente e nei prossimi giorni valuteremo i dossier per capire costi e benefici. E in ultimo capiremo se le Olimpiadi sono una priorità e se ci sono i costi per farlo“.

Sulla stessa linea anche il sottosegretario Giancarlo Giorgetti: “Incontreremo le città candidate e valuteremo la compatibilità delle linee di guida. Non abbiamo ancora visto il dossier e su questo ci riserviamo di intervenire“.

ultimo aggiornamento: 31-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X