Marc Marquez sulla Ducati: “La scuderia italiana mi ha cercato ma volevo solo la Honda”.

ROMA – La Ducati ha fatto un sondaggio per Marc Marquez. A rivelarlo è stato lo stesso pilota spagnolo citato da SportMediaset: “Il team italiano ha chiesto informazioni su di me, non abbiamo mai parlato perché ho pensato solamente alla Honda. Nel paddock si sa tutto, ho sempre detto di aver iniziato a parlare per primo con il mio team e così è stato“.

Marc Marquez sul rinnovo lungo: “E’ un progetto win to win”

La Ducati ha provato a convincere Marc Marquez ma lo spagnolo ha un rapporto con la Honda troppo solido per poterlo incrinare. “Io non avevo pensato ad un rinnovo lungo (quadriennale n.d.r.). La prima idea è stata del team, poi mi sono detto che era un progetto win to win. Mi sento bene con la moto e nessuna fabbrica può darmi di più. Per questo motivo abbiamo fatto un accordo di quattro anni. Si tratta di un qualcosa di storico. Solo il tempo ci dirà se è stata una cosa giusta oppure no“.

Marc Marquez Honda
Marc Marquez (fonte foto https://twitter.com/HRC_MotoGP)

Marc Marquez sulla stagione: “Aspettiamo il calendario per fare la strategia”

Il pilota spagnolo è pronto a ripagare la fiducia del team nipponico in pista anche se questa sarà una stagione molto particolare: “Ci aspetta un campionato sprint. Questo non cambia molto la strategia. Devi rischiare per prendere punti e soprattutto non sbagliare. Con un piccolo errore tutto diventa difficile“.

Speriamo – conclude il campione del mondo in carica – di iniziare presto, sarebbe una bella notizia. La strategia la faremo dopo che sarà deciso il calendario. Il nostro obiettivo resta comunque quello di lottare per la vittoria del campionato“. Un traguardo non semplice da raggiungere vista la folta concorrenza.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://twitter.com/HRC_MotoGP


La Ferrari pronta a mettere sul piatto un biennale per convincere Vettel?

Trasporto aereo, a marzo -85 per cento dei passeggeri