Salvini: “Ho votato il decreto salva-Benetton e ho sbagliato”

Matteo Salvini: “Ho votato il decreto salva-Benetton ma da parte di chi ha controllato le concessioni un buon silenzio sarebbe opportuno”.

Intervenuto ai microfoni di Sky TG24, il ministro dell’Interno Matteo Salvini è tornato a parlare del caso Morandi e della polemica scatenata da Luigi Di Maio intorno alla famiglia Benetton: “Ho votato il decreto salva-Benetton sul rinnovo delle concessioni di Autostrade. Da parte di chi ha governato per anni e anni e ha firmato e verificato le concessioni però un buon silenzio sarebbe opportuno. Io sono a favore di una sana compresenza tra pubblico e privato. Ma il pubblico deve controllare“, ha proseguito Salvini. “In questo caso il privato ha fatto un disastro ed è un privato molto ben pagato. Se dovremo tagliare taglieremo in fretta. Nazionalizzazione delle autostrade?  Io sono a favore di una sana compresenza tra pubblico e privato. Ma il pubblico deve controllare“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://twitter.com/fattoquotidiano

Matteo Renzi: “Ridicolo dare la colpa al Pd”

Intervenuto ai microfoni de la Repubblica, l’ex premier Matteo Renzi ha commentato le accuse lanciate al suo governo dal Movimento Cinque Stelle e dalla Lega: “Il governo passa la settimana a dare la colpa ai governi di prima, ma questo clima giacobino rischia di ritorcersi contro i presunti rivoluzionari. Dobbiamo andare all’attacco, non stare sulla difensiva. Dare la colpa al Pd per il ponte è ridicolo prima che vergognoso“.

Il nuovo segretario del Partito democratico, Maurizio Martina, ha commentato i famigerati fischi ricevuti in occasione dei funerali solenni celebrati per le vittime della tragedia di Genova: “Da quei fischi noi dobbiamo ripartire per cambiare. L’unica cosa da non fare è trattare con sufficienza il clima che sta attraversando il paese, perché ci riguarda“.

Fonte foto: https://twitter.com/fattoquotidiano

ultimo aggiornamento: 21-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X