Il ministro Franco sull’economia italiana: “Non vorrei fare previsione ma la situazione sta migliorando”.

ROMA – Il ministro Franco è ritornato a parlare della situazione dell’economia italiana. Durante il suo intervento all’inaugurazione della Casa dell’Anticontraffazione, il titolare del Mef ha confermato che “la situazione sta migliorando. La crescita nel secondo trimestre sarà significativamente positiva e si consoliderà nel terzo e nel quarto trimestre. Dobbiamo rafforzare questo andamento positivo. Stiamo progressivamente uscendo dalla fase più dura dell’emergenza e con la ripresa economica globale sta dando slancio all’economia del nostro Paese e l’Italia si sta riprendendo a tassi superiori a quelli che abbiamo indicato sul Def“.

Franco: “Possibile crescita al 5 per cento”

L’andamento è sicuramente positivo e non si esclude una revisione del Def in futuro. “Quando abbiamo stimato il +4,5% per il 2021 eravamo tra i più ottimisti – ha detto Franco riportato da italiaoggi.itpoi i dati sul 1° trimestre migliori delle attese e molti altri fattori stanno portando a previsioni più elevate per l’anno in corso“.

Una crescita del 5% – ha aggiunto – è meglio del 4% ma dobbiamo tenere conto che l’anno scorso abbiamo perso quasi il 9% quindi sarebbe un rimbalzo. Il quale dobbiamo gettare le basi per una crescita economica che dopo la pandemia sia più duratura, ricordandoci che per quanto secolo siamo cresciuti sistematicamente meno di altri Paesi dell’area euro“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Euro risparmi
Euro risparmi

L’economia in ripresa

Le parole del ministro Franco sembrano confermare una ripartenza dell’economia italiana. Il secondo trimestre sembra essere quello del cambio di passo definitivo e nelle prossime settimane i numeri potrebbero essere fondamentali per le previsioni degli ultimi giorni.

La speranza resta quella di non avere ulteriori rallentamenti con le restrizioni. L’estate sembra essere ormai ‘salva’ ma a preoccupare è sicuramente il periodo autunnale e invernale. Senza una ripresa dell’epidemia, la situazione economica non dovrebbe avere ulteriori frenate e per questo ci aspettiamo una crescita importante.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Europei, le maglie valgono 240 milioni: Italia giù dal podio

Stellantis, dal 2024 quattro modelli elettrici in produzione nello stabilimento di Melfi