Festa della Liberazione, Paolo Gentiloni: “25 aprile il riscatto dell’Italia”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Paolo Gentiloni sul 25 aprile: “È dovere di tutti ricordare chi ha combattuto per la nostra libertà contro gli orrori della dittatura”.

Con un tweet il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha voluto esprimere il proprio pensiero sul 25 aprile, festa della Liberazione, il giorno in cui in Italia si celebra la caduta dal giogo del Nazi-Fascismo.

Questo il messaggio di Gentiloni in occasione della Festa della Liberazione:”Il 25 aprile fu il giorno del riscatto dell’Italia. E’ dovere di tutti ricordare chi ha combattuto per la nostra libertà contro gli orrori della dittatura. Un pensiero speciale oggi a Giorgio #Napolitano, protagonista della Repubblica. Forza Presidente!.

Paolo Gentiloni: il pensiero a Giorgio Napolitano

Immancabile dunque anche un riferimento alle condizioni di salute del Presidente emerito Giorgio Napolitano e un incoraggiamento. Nel pomeriggio di ieri infatti l’ex capo dello Stato è stato ricoverato d’urgenza a Roma in seguito a un malore e operato al cuore.

L’operazione, stando a quanto riferito dal primario dell’ospedale San Camillo, è andata nel migliore dei modi e i tempi di recupero dipenderanno ovviamente anche dall’età avanzata del Presidente.

Festa della Liberazione, 25 aprile 2018: il mondo della politica all’Altare della Patria

In occasione delle celebrazioni per il 25 aprile, all’Altare della Patria di Roma si sono riuniti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, i presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico e il ministro della Difesa, Roberta Pinotti.

Nonostante la fase di stallo post-elettorale, il mondo della politica si riunisce intorno alla stessa bandiera, quella dei caduti per la liberazione dell’Italia.

Sergio Mattarella strage di bologna
Sergio Mattarella

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 25-04-2018

Nicolò Olia