Sul volo di ritorno da Abu Dhabi Papa Francesco parla degli abusi nella Chies: “Il problema esiste, stiamo lavorando per eliminarlo”.

ROMA – “Diverse suore sono state abusate dai preti“. E’ questa la confessione di Papa Francesco durante il volo di ritorno da Abu Dhabi. “Il problema – riporta il sito di Repubblica esiste nella Chiesa. Io credo che questo esista ancora ma ci stiamo lavorando per cercare di eliminarlo definitivamente. Io direi che l’umanità ancora non è maturata: la donna è considerata di seconda classe e per questo ci sono spessi femminicidi“.

Abbiamo sospeso – continua il Pontefice – qualche chierico e anche sciolto alcune congregazioni religiose femminili che era molto legata a questo fenomeno, una corruzione. Si deve fare qualcosa in più ma è un cammino che viene da molto lontano“.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco sul Venezuela: “Mediazione solo se viene chiesta da entrambi gli schieramenti”

Papa Francesco ha risposto anche a Nicolas Maduro che chiede un suo intervento per cercare di risolvere la crisi in Venezuela: “La condizione necessaria – riporta Sky TG24 è che la richiesta deve arrivare da entrambi gli schieramenti. La nostra mediazione è l’ultimo stadio delle cose che si possono fare ma prima ce ne sono altre“.

Il dialogo tra Argentina e Cile – precisa Bergoglio – è stato un atto coraggioso da parte di Giovanni Paolo II per evitare una guerra e per facilitare una vicinanza tra i due Paesi. Ma la mediazione è l’ultima cosa da fare. Sarà la Segreteria di Stato a spiegare i passi da fare in diplomazia. Sicuramente noi siamo disposti ad intervenire ma lo devono volere entrambi. E’ una situazione molto simile alla gente che va dal parroco per problemi tra marito e moglie ma per arrivare alla soluzione definitiva ci vuole l’impegno dei due protagonisti principali. Per questo chiedo una riflessione prima di altri passi“.


Nel Bresciano manifesti in favore dei migranti: il gesto divide il paese di San Paolo

Valanga travolge alpinista nel Torinese, cadavere trovato sul Morefreddo