Crollo Ponte Morandi, il procuratore Cozzi: "È stato un errore umano"

Crollo Ponte Morandi, il procuratore Cozzi: “È stato un errore umano”

Il procuratore di Genova, Francesco Cozzi, ha fatto il punto sulla tragedia del Ponte Morandi: “Non è stata una fatalità, si tratta di un errore umano”.

GENOVA – Tocca al procuratore di Genova, Francesco Cozzi, fare il punto della situazione sul crollo del Ponte Morandi: “Non è stata una fatalità – ha riportato il sito di Repubblicama si tratta di un errore umano. Noi dobbiamo rispondere a una sola domanda: perché è successo? Questo è il nostro compito e faremo tutto il necessario per trovare i colpevoli“.

Il magistrato ha fatto il punto sulle tappe dei prossimi giorni: “Al termine della fase di ricerca dei dispersi, l’inchiesta entrerà nel vivo e si analizzeranno tutti gli aspetti relativi alla progettazione, realizzazione e manutenzione del ponte. I primi passi serviranno a capire cosa è successo quel giorno specifico e se c’è stata una causa scatenante“.

Il procuratore Cozzi: “Per ora possiamo parlare solo in modo generico”

Il procuratore Cozzi ha parlato delle cause che hanno portato al crollo: “Saranno fatto delle verifiche ma in questo momento si può parlare solo in modo generico. Nei prossimi giorni ci concentreremo su molti spunti e vedremo cosa è successo. A breve acquisiremo tutte le fonti documentali e orali per ricostruire la tracciatura dell’opera e quali interventi erano in programmazione o in esecuzione“.

In conclusione il magistrato ha dichiarato: “Sappiamo per certo che sono state fatte alcune dichiarazioni in passato che dovremo approfondire, come quella di chi nel 2012 parlava di una struttura che sarebbe crollata entro dieci anni. Bisognerà verificare se fossero affermazioni politiche oppure fonti qualificate sulla base di dati che andranno verificati“.

Intanto la Procura di Genova ha aperto un’indagine per disastro colposo e omicidio plurimo.

Di seguito il video con le parole del procuratore Francesco Cozzi

fonte foto copertina https://www.facebook.com/OssmeteobargoneRaffaelli/

ultimo aggiornamento: 15-08-2018

X