Prodi contro Salvini: La sua parabola ascendente è finita

Prodi contro Salvini: La sua parabola ascendente è finita

Romano Prodi attacca Matteo Salvini: “Ha dei problemi. E’ uno che tira diritto senza tenere contro delle curve che ci possono essere in un percorso”.

BOLOGNA – Il lungo weekend della Repubblica delle Idee a Bologna ha visto protagonisti sul palco diversi leader della sinistra tra cui Romano Prodi. L’ex premier ha attaccato duramente il Governo e Matteo Salvini: “Penso che ormai siamo al capolinea. Smettiamola di parlare del leader della Lega, parliamo dei problemi del Paese. Lui è uno che tira diritto, ma non ha tenuto conto delle curve. Ha dei problemi ma credo che ora la sua parabola ascendente sia finita“.

Il fondatore dell’Ulivo non ha molta fiducia in questo Governo: “La nostra situazione economica è drammatica e la maggioranza arriva alla legge di bilancio senza fiato e benzina nel motore. Con quota 100 tanta gente si aspettava di andare in pensione ma stiamo parlando di una misura costosissima. Secondo me c’è bisogno di una grande coalizione riformista che rimetta a posto il Paese. Ci siamo riusciti in momenti più difficili, si può fare anche ora“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Romano Prodi a Renzi: “Basta attacchi personali”

Romano Prodi chiede al mondo politico di sinistra di smetterla con gli attacchi personali: “C’è bisogno di governare bene, non di demagogia. Questi incertezza non fa bene al Paese. E basta fare attacchi personali perché ne abbiamo piene le tasche. A Renzi dico che Letta di tutta l’Europa. Ora non si deve pensare alle elezioni ma a fare un programma e radunare le forze alternative“.

Conclusione finale sull’argomento migranti: “In 25 anni l’Italia perderà la popolazione dell’Emilia Romagna. O ci si mette subito a fare figli o c’è bisogno degli immigrati. Finora non ci sono stati problemi ma la guerra in Libia ha cambiato le cose. Il problema che l’Italia non c’è su questa partita, il conflitto libico è passato nelle mani delle grandi potenze e della Francia“.

Di seguito il video con alcune dichiarazioni di Romano Prodi

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X