Daniel Ricciardo dopo la presentazione della McLaren: “Ho firmato per tre anni. Sono certo che raggiungeremo gli obiettivi”.

WOKING (INGHILTERRA) – Daniel Ricciardo dopo la presentazione della McLaren ha svelato i dettagli del suo contratto con il team inglese: “Ho firmato per tre anni – ha annunciato il pilota australiano, riportato da it.motorsport.come credo che sia un lasso di tempo sufficiente per raccogliere i frutti di quello che faremo. Ho l’impressione di essere arrivato al momento giusto, sento uno slancio positivo all’interno della squadra […]. Avevo parlato con la McLaren per la prima volta nel 2018, ma a quel tempo non credo che Seidl fosse già arrivato nel team, e neanche James Key. Quindi era ancora una fase di assestamento, stavano lavorando per dare la forma che ha oggi“.

Ricciardo sul motore Mercedes: “Sono molto curioso”

Per Daniel Ricciardo una prima volta con il motore Mercedes: “Fino ad oggi ho sempre avuto un motore Renault nella parte posteriore della mia monoposto da quando è iniziata l’era ibrida. Non vedo l’ora di provare qualcosa di nuovo, ma fino a quando non saremo in pista non posso darvi un parere. Sicuramente mi aspetto qualcosa di buono“.

Daniel Ricciardo
Monza 30/08/2018 – conferenza stampa F1 / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Daniel Ricciardo ONLY ITALY

Addio sogno Ferrari per Ricciardo?

Daniel Ricciardo non ha mai negato la sua intenzione di vestire di rosso nella sua carriera. Difficile vederlo in Ferrari nella sua carriera visto il triennale firmato con la McLaren, ma in Formula 1 mai dire mai.

L’australiano andrà in scadenza nel 2023 a 34 anni, un anno dopo Carlos Sainz. Le tempistiche non sembrano favorire un matrimonio tra la Ferrari e Ricciardo. Ma la Formula 1 dipende molto dai risultati e, in caso di flop, non si esclude un rapporto interrotto in anticipo oppure un prolungamento di Sainz con il team di Maranello. L’insidia più grande si chiama Mick Schumacher, destinato a vestirsi di rosso nei prossimi anni.


MotoGp, tanti auguri a Valentino Rossi

MotoGP, a Madrid un circuito da 80mila spettatori