Le dichiarazioni di Luciano Spalletti nel post-partita di PSV Eidhoven-Inter ai microfoni di Sky Sport: “Nainggolan sui suoi livelli”

L’Inter trova la seconda vittoria in Champions League – la quinta consecutiva – grazie al successo sul PSV Eindhoven. A decidere il match sono i gol di Nainggolan e di Icardi: momento vantaggio dei padroni di casa con Rosario nel 2 a 1 finale. Al termine della sfida il tecnico Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

“Se dai spazio al PSV loro hanno una fisicità importante con dei colpitori di testa che mettendosi in area di rigore poi ti creano problemi. Abbiamo fatto come sempre, andando a scegliere il momento dove sei costretto ad abbassarti per poi però togliergli i tempi della costruzione dell’azione andando a pressare, e l’abbiamo fatto abbastanza bene”.

“Stasera Nainggolan merita i complimenti, l’ho rivisto su dei livelli che lui può sostenere con facilità. Lui è stato infortunato a lungo nella preparazione, e probabilmente un muscolare come lui un po’ ne ha risentito”.

“Politano? Ha fatto una buona partita, è andato spesso a punzecchiare l’avversario. Brozovic e Vecino han perso qualche pallone di troppo, ma questa squadra ha potenzialità di crescita”.

“Abbiamo riportato dei palloni indietro quando ormai eravamo dentro e non c’era bisogno di riportarli tutti sotto la linea della palla, potevamo andare a sfruttare la superiorità numerica. Ancora nella gestione abbiamo dei momenti dove non riusciamo a capire la situazione e non prendiamo il massimo del momento”.

“Le scalature in avanti sono venute abbastanza frequentemente, e non ci siamo preoccupati solo di avere superiorità numerica in difesa accettando anche l’uomo contro uomo. Accorciare sull’uomo che si sta proponendo ha dato la possibilità alla squadra di gestire la partita stando alta e fare una buona gara. Loro poi sono maestri nel lanciare nell’uno contro uno i suoi esterni, soprattutto Lozano che è veramente difficile da marcare”.

“Icardi ha delle caratteristiche ben precise: in fase di realizzazione non ha punti deboli, è completissimo, perfetto. Qualche volta, come nel secondo tempo di oggi, quando la squadra era pressata lui deve pensare più a venire incontro che alla profondità, cosa che ha fatto nel finale di partita levandoci da due-tre situazioni difficili. Ha la qualità di tenerla la palla, perché quando vuole sa essere più alto e più grosso di quello che è. Poi dentro l’area di rigore è un animale, ha retto botta sulla palla dove ha fatto gol portandola via al portiere al centrale. Venendo incontro ai compagni non è detto che poi non riesca a trovare il modo di farsi trovare pronto in area”

calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 03-10-2018


Champions League, Napoli-Liverpool 1-0: Insigne incendia il San Paolo al 90′

Napoli-Liverpool, Carlo Ancelotti: “Siamo stati bravi a non concedere niente”