Ponte Morandi, Toninelli: “Autostrade pagherà i costi ma non ricostruirà”

Il ministro Danilo Toninelli è intervenuto alla Camera sul crollo del Ponte Morandi: “Non abbiamo intenzione di affidare ad Autostrade la ricostruzione del viadotto”.

ROMA – Dopo aver riferito alle commissioni di Camera e Senato, il ministro delle Infrastrutture ha parlato anche a Montecitorio del crollo del Ponte Morandi. Danilo Toninelli ha confermato che non sarà Autostrade a ricostruire il viadotto: “La società – ha detto – pagherà i costi dell’opera ma affideremo la costruzione a un soggetto pubblico. Il governo è compatto nel ritenere che i lavori di rifacimento della struttura non possono essere affidati ad Autostrade per rispetto nei confronti dei familiari delle vittime. L’integrale finanziamento è solo una parte del risarcimento e non ha nulla a che vedere con la decadenza della concessione“.

Danilo Toninelli
Danilo Toninelli (fonte foto https://www.facebook.com/danilotoninelli.m5s/)

Il ministro Toninelli sul Ponte Morandi: “Tutti i concessionari saranno obbligati a reinvestire”

Il ministro Danilo Toninelli ha fatto il punto sulle altre strutture del Paese: “Tutti i concessionari dovranno reinvestire gli utili sull’ammodernamento delle infrastrutture perché non sono solo una rendita finanziaria ma anche un bene pubblico del Paese. Le convenzioni stipulate sotto i Governi Prodi e Berlusconi saranno cancellate e promettiamo di rivedere integralmente il sistema delle prevenzioni“.

Conclusioni finali sulla questione degli sfollati, che hanno protestato davanti alla Regione Liguria per avere al più presto una propria casa: “Entro tre mesi – ha assicurato il ministro Toninelli – tutte le persone riceveranno una sistemazione. Al momento sono rimaste senza un tetto 255 famiglie, per un totale di 566 persone. Gli alloggi messi a disposizione fino a questo momento sono 170 e di questi 88 sono già stati assegnati o opzionati“.

Ponte Morandi, il presidente Fico: “Chiedo scusa a nome dello Stato”

Prima di iniziare la seduta alla Camera, Montecitorio ha osservato un minuto di silenzio. “Chiedo scusa a nome dello Stato – ha esordito il presidente Roberto Ficoquanto successo a Genova è qualcosa di inaccettabile e bisogna fare luce in tempi rapidi sulla vicenda. Auspico che questo tragico evento induca tutte le istituzioni a un’attenta riflessione sullo stato del nostro territorio“.

Di seguito il video con la discussione alla Camera sul crollo del Ponte Morandi

Ora in Aula alla Camera dei deputati la commemorazione delle vittime del crollo del ponte Morandi. Subito dopo le comunicazioni del ministro Toninelli su quanto accaduto a Genova, a cui seguirà il dibatto parlamentare.

Pubblicato da Roberto Fico su Martedì 4 settembre 2018

fonte foto copertina https://www.facebook.com/danilotoninelli.m5s/

ultimo aggiornamento: 04-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X