Gian Piero Ventura ha parlato in esclusiva ai microfoni della trasmissione Che tempo che fa: “Mi ero dimesso dopo la sfida con la Macedonia ma non furono accettate”.

MILANO – Gian Piero Ventura è ritornato a parlare della sua avventura da commissario tecnico. Ospite della trasmissione televisiva Che tempo che fa, l’ex allenatore della Nazionale ha svelato un particolare: “Dopo la sfida contro la Macedonia – ammette – avevo rassegnato le dimissioni perché c’era un clima devastante nei miei confronti e mi sentivo delegittimato. Ma non furono accettate”.

La faccia – attacca l’allenatore – l’ho messa solo io in sala stampa e sono diventato il capo espiatorio di un sistema che ormai non funzionava da tempo. Dovevo arrivare in Nazionale insieme a Marcello Lippi, poi lui per un cavillo non ha firmato. Così alla fine ho dovuto fare un doppio ruolo che non conoscevo. Tavecchio in estate avrebbe dovuto ufficializzarmi come direttore tecnico, ma ha annunciato Olivieri. Già lì dovevo dimettermi ma la voglia di allenare l’Italia era troppa“.

GIAN PIERO VENTURA
GIAN PIERO VENTURA

Giampiero Ventura sulla sfida contro la Spagna: “Ho sbagliato qualche scelta ma dovevamo solo vincere”

L’ex c.t. azzurro ha parlato della sfida contro la Spagna: “Siamo arrivati – sottolinea Ventura – a quella partita con una striscia positiva e per ottenere il primo posto dovevamo solo vincere. Abbiamo perso perché loro erano più forti ma si è scatenata una violenza inaudita nei miei confronti. Ho sbagliato qualche scelta tecnica ma questa è una cicatrice che rimarrà sempre dentro di me“.

Chiusura finale sul futuro: “Mi piacerebbe ritornare ad allenare. Gli ultimi tre mesi non possono cancellare quanto ho fatto in 35 anni di carriera. Spero di avere la possibilità di sedermi nuovamente su una panchina e riuscire a dimostrare il mio valore“.

Di seguito il video con l’intervista del nuovo c.t. Roberto Mancini a Che tempo che fa

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
calcio Gian Piero Ventura italia Nazionale

ultimo aggiornamento: 28-05-2018


Milan, Depay ha detto sì

Milan, nei prossimi giorni la decisione di Fellaini