Diciassettenne suicida a Roma, si indaga per istigazione al suicidio

Si tinge di giallo il suicidio di una diciassettenne che si è tolta la vita lanciandosi dal sesto piano. Aveva sporto denuncia per aver subito una violenza sessuale.

Emergono nuovi indizi sulla morte della diciassettenne australiana (ma residente a Roma con la famiglia) che si è tolta la vita lanciandosi dal proprio appartamento al sesto piano di un edificio nel quartiere di San Giovanni.

Diciassettenne suicida a Roma: la giovane si è tolta la vita lanciandosi dal sesto piano

La Procura di Roma indaga per istigazione al suicidio. La giovane infatti aveva presentato una denuncia per violenza sessuale.

La giovane aveva sporto denuncia per violenza sessuale

Stando a quanto riferito dall’Ansa, che cita fonti investigative, la diciassettenne romana avrebbe denunciato una persona incontrata per caso. La denuncia era ancora al vaglio degli inquirenti che stavano indagando anche in questi giorni, fino a quando la giovane non ha deciso di togliersi la vita.

Carabinieri NAS
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

La Procura di Roma indaga per istigazione al suicidio

Il fascicolo torna ora in primo piano, con la Procura di Roma che prenderà visione degli incartamenti e della denuncia per provare a fare luce sul tragico suicidio della giovane. L’ipotesi degli inquirenti è che il suo malessere nasca proprio dalla violenza subìta e il timore è che proprio il malessere abbia corso più di quanto non abbiano fatto le indagini.

Proseguono le indagini sul suicidio e sulla denuncia presentata dalla giovane

Difficile dire se il completamento delle indagini avrebbero potuto evitare il tragico epilogo, con la giovane che ha compiuto il tragico gesto dopo un lungo periodo di dolore che probabilmente non ha trovato una valvola di sfogo che potesse alleggerirla e ridarle forza dopo la violenza subìta (e della quale gli inquirenti cercano ancora riscontro).

ultimo aggiornamento: 12-02-2019

X