Squillo di Quintana al Tour de France 2018. Thomas consolida la leadership mentre primi segni di cedimento di Chris Froome.

SAINT-LARY-SOULAN (FRANCIA) – La tappa più attesa del Tour de France 2018 ha rispettato le aspettative della vigilia. I 65 km della diciottesima frazione hanno rivoluzionato un po’ la classifica ma soprattutto aumentato le possibilità di Geraint Thomas di conquistare la sua prima Grande Boucle.

Sul Col du Portet la vittoria è andato a Nairo Quintana: il colombiano è scattato intorno ai 14 km al traguardo ed è riuscito a chiudere con un vantaggio di 28″ su Daniel Martin e 47″ sulla Maglia Gialla. In difficoltà Chris Froome che ha perso terreno nella parte finale della tappa, chiudendo con un ritardo di 1’35” dal leader. Il migliore degli italiani è stato Franco Pelizzotti, 22°, a 6’11”.

Tour de France 2018, la Classifica Generale: Thomas sempre più leader

La frazione odierna ha un po’ rivoluzionato la Classifica Generale. Geraint Thomas è sempre più il leader della corsa. Il britannico ora ha un vantaggio di 1’59” su Tom Dumoulin mentre il compagno di squadra Chris Froome è sceso in terza posizione a 2’31” con Primoz Roglic, quarto, a 2’47”. Il migliore in casa italiana è Damiano Caruso che è sceso in 20° a 32″57.

Le altre classifiche: Maglia Verde (leader Classifica a Punti) Peter Sagan; Maglia a Pois (leader Classifica Gran Premio della Montagna) Julian Alaphilippe; Maglia Bianca (leader Classifica Miglior Giovane) Pierre Roger Latour.

Tour de France 2018, 18^ tappa: Trie-sur-Baïse-Pau, 171 km

Ultimo appuntamento prima di Parigi per le ruote veloci. La 18^ tappa da Trie-sur-Baïse a Pau, 171 km, non prevede particolari difficoltà se non la Côte de Madiran (1,2 km al 7%) e la Côte d’Anos (2,1 km al 4,6%), entrambe di 4^ categoria. Possibile il via libera alla fuga, con i big che risparmieranno le energie in vista di una due giorni che deciderà questo Tour de France.

Di seguito il video con gli highlights della 17^ tappa

fonte foto copertina comunicato stampa

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Mondiali Scherma 2018, quinta medaglia per l’Italia: argento per la sciabola maschile

Mondiali Scherma 2018, il fioretto femminile si ferma in finale: l’oro va agli USA