Dieci cose da vedere in Abruzzo in estate: da Pescara al lago di Scanno

Tra riserve naturali e organizzatissime spiagge, le cose più belle da vedere in Abruzzo in estate.

Avete scelto l’Abruzzo come meta estiva? Ottima idea! La regione adriatica è una delle più amate dagli italiani in estate, forte delle spiagge pulite, organizzate, del cibo di alta qualità e straordinario sapore. Se ancora non avete organizzato il vostro itinerario, in questa guida vi consigliamo dieci cose da vedere senza dubbio in Abruzzo in estate.

Dieci cose da vedere in Abruzzo in estate

Loggia Amblingh a Vasto. Probabilente la più romantica delle passeggiate romantiche dell’Adriatico abruzzese. Al mattino rapisce con la sua vista limpida delle isole Tremiti, mentre alla sera incanta per la bellezza dell’intero golfo di Vasto, brillante di numerosi colori che si fondono e si armonizzano.

Il Ponte del Mare a Pescara. Struttura che collega la riviera sud con quella nord, è il più grande ponte ciclo-pedonale d’Italia, con i suoi 466 metri tra le spalle. Permette di dare continuità, idealmente, al Corridoio verde adriatico, ovvero la pista ciclabile che parte da Ravenna e termina a Santa Maria di Leuca.

Il lungomare Giacomo Matteotti. Trascorrere qualche giorno a Pescara vi porterà obbligatoriamente a viverne il movimentato lungomare, cuore pulsante della città con i suoi numerosi stabilimenti, ristoranti, campi da gioco e molto altro ancora.

Tortoreto Lido. Tra i principali comuni marittimi dell’Abruzzo, Tortoreto è una ridente cittadina che d’estate si trasforma in un vivacissimo centro vacanze, perfetto per famiglie o per viaggiatori in cerca di relax e divertimento.

La Riserva naturale zompo lo schioppo a Morino. Se avete voglia di fuggire il caldo per qualche ora, la riserva vi permetterà di immergervi nella natura e godervi una giornata differente, tra trekking e vedute mozzafiato.

La Costa dei Trabocchi a Fossacesia Marina. La splendida Costa si estende da Fossacesia Marina fino a Ortona. Il punto con la aggior concentrazione di trabocchi è rintracciabile a San Vito Chietino. Il luogo ideale per scoprire le meraviglie di quelle che D’Annunzio definiva “strane macchine da pesca, simili a ragni colossali”.

Il porto di Giulianova. Uno dei porti più semplici e intimi dell’Abruzzo, quasi un emblema della cittadina, tra le mete più apprezzate del turismo estivo della regione.

L’eremo dannunziano a San Vito Chietino. Ricollegandoci alla citazione dannunziana precedentemente evocata, passando per San Vito Chietino sarà d’obbligo salire sull’eremo, un piccolo promontorio tranquillo, lontano dal traffico, perfetto per ammirare un tratto ampio della Costa, ammirando da lontano gli splendidi trabocchi.

La Riserva naturalistica del Borsacchio a Roseto degli Abruzzi. Nello splendido comune di Roseto, una vera perla del litorale abruzzese, è possibile imbattersi in questa riserva straordinaria, impreziosita da una spiaggia deserta e incontaminata, contornata da morbide colline alle proprie spalle.

Il lago di Scanno. Appartenente per tre quarti al comune di Villalago, e per un quarto a Scanno, il lago si trova nella bassa provincia dell’Aquila, tra Monti Marsicani. Un bacino lacustre di rara bellezza, probabilmente il più affascinante di quelli presenti nella regione. Ideale per una giornata di relax, con temperature più godibili rispetto a quelle della costa.

ultimo aggiornamento: 12-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X