Dieci cose da vedere in Emilia-Romagna in estate

Da Borgo San Giuliano a Milano Marittima, le dieci cose da non perdere dell’Emilia-Romagna in estate.

Rimini, Riccione, Cesenatico, Cattolica… sono tantissime le località marititme della riviera romagnola conosciute in tutto il Bel Paese per la propria organizzazione, le strutture all’avanguardia che le rendono mete gettonate delle vacanze di migliaia di turisti. Se avete intenzione di trascorrere qualche giorno da quelle parti, in questa guida vi suggeriremo dieci cose da vedere durante il vostro soggiorno in Emilia-Romagna in estate, per non perdervi i luoghi e gli scorci più belli della regione.

Dieci cose da vedere in Emilia-Romagna in estate

Borgo San Giuliano a Rimini. Quartiere di Rimini molto caratteristico, differente dal resto della città romagnola, si raggiunge oltrepassando il ponte di Tiberio. Un tempo era il quartiere dei pescatori, e di quel tempo è rimasta l’atmosfera pittoresca, le viuzze e le case piccole e colorate. In anni recenti è stato adornato da splendidi murales e reso vivace da locali per giovani e meno giovani.

La pineta di Pinarella e Tagliata. Polmone verde del comune di Cervia, è perfetta per godersi qualche ora di relax e frescura quando il sole batte forte e la spiaggia risulta meno gradevole. Ideale per chi ama fare jogging.

Il Sentiero degli Gnomi a Bagno di Romagna. Curioso percorso nel silenzio del bosco, ideale per bambini e non. Un viaggio sulle strade degli gnomi romagnoli, tra cui Bagnolo, che vi guiderà lungo il tragitto non facendovi mancare informazioni sulla vita dei suoi simili… Da provare per fare un viaggio nella fantasia e nella magia dell’infanzia.

Cattolica. Una delle località più attrattive della riviera romagnola, meno conosciuta per la movida rispetto a Riccione e Rimini, ma probabilmente più adatta anche a nuclei familiari, Cattolica vanta anche un importante acquario. Motivo in più per inserirla tra le mete del vostro percorso in Romagna in estate.

Il porto canale di Cesenatico. In questa splendida cittadina marittima è possibile godere di uno scorcio di Romagna unico nel suo genere. Il porticciolo-canale, ricco di negozi, ristoranti e gelaterie, è infatti impreziosito da un caratteristico museo all’aperto con barche d’epoca tipiche di questa zona d’Italia.

Parco Massari a Ferrara. L’ideale per riposarsi durante il tour della splendida città emiliana. Un parco curatissimo, pulito, rilassante. Suggestivo l’ingresso dominato da due secolari cedri del Libano!

La piccola Venezia a Bologna. Passeggiando sotto i portici di via Piella, ci si ritrova d’un tratto davanti a una parete al cui centro è inserita una piccola anta di legno, che aperta vi trasporterà d’improvviso a Venezia. Una delle ultime testimonianze dei canali che un tempo attraversavano la città.

Il Lungomare della Libertà a Riccione. Centro pulsante della vita estiva della città, tra piazzette, pista ciclabile, locali, piante. Curato e pulito, un vanto per la riviera romagnola.

Milano Marittima. Località appartenente al comune di Cervia, è rinomata, oltre che per le classiche attività estive, anche per la Casa delle Farfalle, un centro di educazione ambientale che, riproducendo l’ecosistema delle foreste tropicali, ospita numerosi lepidotteri in completa libertà.

Le Cascate del Bucamante a Serramazzoni. Chiudiamo la guida con questo spettacolo della natura, raggiungibile attraverso due percorsi di varia difficoltà. Immergendosi in un paesaggio da sogno si potrà godere della frescura del bosco fino a raggiungere il cristallino ruscello che forma le cascatelle e i terrazzamenti.

ultimo aggiornamento: 15-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X