Dieci cose da vedere in Toscana in primavera

Dalla fortezza delle Verrucole alle Crete senesi, le dieci cose da non perdere in Toscana in primavera.

La dolcezza e il clima mite delle belle giornate primaverili sono l’ideali per godersi passeggiate sia nel trambusto delle città turistiche sia nel verde delle colline e dei Boschi. Proprio per questo la Toscana in primavera è una delle mete preferite da italiani e non: la grande regione centrale propone al suo interno, infatti, attrattive per tutti i gusti, garanzia di serenità e relax. In questa guida i nostri consigli sulle dieci cose da vedere in Toscana durante questo periodo dell’anno, tra arte, cultura e meraviglie naturali.

Dieci cose da vedere in Toscana in primavera

Firenze da piazzale Michelangelo, il punto d’osservazione più famoso del capoluogo toscano. Il godimento di un panorama così affascinante è un’esperienza da vivere in ogni stagione dell’anno. Poche città infatti sono capaci di rapirti come Firenze, sia che passeggiate tra le sue vie, sia che la ammiriate dall’alto di qeusto invidiabile punto di vista, che ve la presenta come una pietra preziosa tra tetti marroni, cupole e torri che si slanciano verso le nuvole.

Piazza dei Miracoli a Pisa. Tra le piazze più famose d’Italia, è il centro artistico e turistico della città. In essa si possono amimirare i monumenti principali di Pisa: la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo e il Campanile (ovvero la celebre Torre).

Il campanile di San Gimignano. In questo splendido comune in provincia di Siena, che una volta poteva vantare oltre 70 torri (oggi ne rimangono 14), è possibile salire sulla sommità del campanile di 54 metri per poter godere della vista della città, con l’elegante piazza Cisterna, la rinomata piazza Duomo, via San Giovanni e il meraviglioso verde del circondario.

La fortezza delle Verrucole a San Romano in Garfagnana. Questo maniero in provincia di Lucca fu costruito su un primo nucleo abitato oggi non più esistente. L’attuale fortezza rinascimentale, realizzata dai signori della Repubblica di Lucca, fu un presidio militare inespugnabile dei duchi d’Este. In una posizione rialzata, domina le vallate circostanti e permette di rivivere le atmosfere di un tempo, grazie anche alle frequenti rievocazioni storiche che in essa si svolgono.

Le Crete senesi. Con questo nome si indica l’intera zona sud-est della città di Siena, che include diversi territori comunali come Asciano, Montalcino e Trequanda. Alla base del nome vi è l’argilla, o creta, presente in gran quantità nel terreno di questi luoghi, ai quali regala un caratteristico aspetto di colore grigio-azzurro. Tra brulle colline, querce e cipressi solitari, il paesaggio si rivela come unico nel suo genere.

Anghiari. Uno dei borghi più belli d’Italia, dedal di viuzze e camminamenti tipicamente medievali. Posizionato in altura al centro della Valtiberina, permette di godere un paesaggio fantastico sull’intera zona della provincia aretina.

Il centro storico di Pitigliano. Altro spettacolare borgo della Toscana, in provincia di Grosseto, Pitigliano viene denominata ‘piccola Gerusalemme’ per la storica presenza di una forte comunità ebraica. Le sue affascinantissime costruzioni in tufo vi regaleranno emozioni uniche sia di giorno che nelle splendide serate primaverili o estive.

L’orto botanico Pietro Pellegrini a Massa. Orto botanico montano, situato nel territorio del Parco naturale regionale delle Alpi Apuane, venne inaugurato nel 1966. In un’area di circa tre ettari ospita molte specie tipiche delle zone calcaree e diversi esemplari di piante tipiche delle vette silicee.

San Michele in Foro a Lucca. Situata nell’omonima piazza, la chiesa di San Michele si presenta come un magistrale esempio di stile romanico pisano. Stupenda fuori, risulta molto interessante anche all’interno, grazie a opere d’arte come la croce lignea o la Pala Magrini di Filippino Lippi.

Il Parco di Rimigliano a San Vincenzo. Questo parco che si estende su un’ampia parte della costa livornese offre una visione straordinaria sulle spiagge e il mare di questa zona della Toscana, tra pinete incontaminate e dune di sabbia tra le quali poter passeggiare tranquillamente in bicicletta.

ultimo aggiornamento: 07-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X