Audi, richiamate oltre centomila vetture diesel Euro 6

Il rapporto della KBA riguarda le vetture con motore turbodiesel V6 TDI e rientra nel richiamo volontario di oltre 800 mila veicoli annunciato lo scorso anno.

Dopo il coinvolgimento della Ford, si torna a parlare anche di dieselgate Audi. Stando a quanto riferisce Bild am Sonntag, l’edizione domenicale del quotidiano tedesco Bild, la casa dei cinque cerchi (uno dei marchi che fanno parte del Gruppo Volkswagen) dovrà ritirare 127.000 vetture di cui 77.600 solo in Germania per via della presenza di un dispositivo irregolare nel controllo delle emissioni emissioni inquinanti.

Dieselgate Audi Euro 6

I veicoli in questione sono alimentati da motori diesel e sono omologati come Euro 6, ovvero, secondo gli standard europei sulle emissioni inquinanti, devono rispettare un limite di emissione di ossidi di azoto di 80 mg/km mentre il limite per gli idrocarburi totali è di 170 mg/km. Lo standard Euro 6 è stato introdotto di recente (2011) e, per quanto riguarda i motori diesel, impone limiti molto più bassi rispetto all’Euro 5.

Tornando al caso dieselgate Audi, il software incriminato è finito nel mirino dell’autorità federale perché funzionerebbe solo parzialmente quando il motore viene fatto girare al banco prova mentre smetterebbe di funzionare completamente in regime di marcia ordinaria. In pratica il software non rileva la reale entità delle emissioni di CO2 ma altera i risultati per permettere ai veicoli di ottenere l’omologazione Euro 6, eludendo le leggi nazionali sul controllo delle emissioni.

Dieselgate Audi coinvolte

dieselegate audi
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/
audi-a8-in-rosso-auto-sportiva-1890494/

L’azienda con sede a Ingolstadt ha precisato che il rapporto pubblicato dalla KBA (Kraftfahrt-Bundesamt, ossia l’equivalente tedesco del nostro Ministero dei Trasporti) rientra nel più ampio richiamo volontario di 850.000 vetture con motore V6 e V8 già annunciato dall’azienda stessa lo scorso luglio. I modelli Audi coinvolti nel dieselgate sono A4, A5, A6, A7, A8, Q5, SQ5 e Q7 che montano un motore turbodiesel da 6 cilindri. I modelli Audi A4 e Audi Q7 sono stati tra i primi ad omologazione Euro 6 ad essere stati immessi sul mercato automobilistico nel 2011, assieme ad alcuni modelli della BMW e della Mercedes-Benz.

Dieselgate Audi richiami programmati

Il software di controllo” – fanno sapere dalla Audi attraverso una nota stampa – “verrà completamente riscritto per poi essere testato e sottoposto alle verifiche della KBA per ottenere l’approvazione definitiva“. Benché il richiamo sia dunque parte di una collaborazione programmata con le autorità competenti, l’Audi – ha fatto sapere un portavoce della KBA in conferenza stampa – è comunque tenuta, entro il 2 febbraio prossimo, a comunicare nel dettaglio le specifiche tecniche delle modifiche che intende apportare al software.

La KBA” – precisa ancora l’Audi – “ha emesso un avviso che riguarda i modelli dotati di motore V6 TDI nell’ambito di una valutazione dettagliata e sistematica“. Le soluzioni Audi al dieselgate passeranno quindi dall’aggiornamento completo del software di controllo, necessario al rispetto delle norme imposte dall’UE in materia di emissioni inquinanti.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/auto-audi-nero-veicoli-383897/

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/audi-a8-in-rosso-auto-sportiva-1890494/

Ricevi le ultime notizie sul mondo dei Motori, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-01-2018

Redazione Napoli

X