Dimartedì, scintille tra Floris e Matteo Salvini sulle tasse

‘All’opposizione fate promesse, poi mettete tutti le tasse’, scintille tra Floris e Salvini

Scintille tra Floris e Matteo Salvini sulle tasse. Il leader della Lega attacca il governo, il padrone di casa a Dimartedì replica: “All’opposizione fate promesse”.

Appuntamento difficile per Matteo Salvini che a Dimartedì trova un Floris sul piede di guerra. Se il leader della Lega ha dimostrato di riuscire a trovare un ponte con quasi tutti i conduttori, con il padrone di casa di Dimartedì la situazione proprio non decolla. E come accaduto un mese fa (circa) conduttore e leader politico si sono beccati, questa volta sulle tasse.

Il tema caldo delle tasse, Salvini contro il Conte Bis

Per comprendere la discussione è necessario fare un passo indietro. Proprio quello delle tasse è uno dei temi caldi di Matteo Salvini nella sua campagna elettorale per l’Emilia Romagna. Floris avrebbe voluto dimostrare a Salvini che anche la Lega al governo non ha rifiutato aumenti sulle tasse. Insomma, quando si tratta di aumentare gli incassi per lo Stato non si salva proprio nessuno.

Scontro tra Floris e Salvini sulle tasse. Il conduttore: “All’opposizione fate solo promesse, poi aumentate tutti le tasse”

Floris ha elencato al leader della Lega una serie di provvedimenti figli del governo gialloverde che avrebbero avuto come effetto quello di togliere soldi dalle tasche degli italiani. Matteo Salvini si è difeso rivendicando quanto di buono fatto dal suo partito in tema fiscale. A quel punto Floris si fa portavoce di molti degli italiani che hanno deciso di astenersi dal mondo della politica: “La mia idea è che fino a che siete all’opposizione fate tutti grandi promesse, poi vi trovate a governare e mettete solo tasse tutti“.

ultimo aggiornamento: 13-11-2019

X