La direttrice di Vogue Brasile ha rassegnato le dimissioni dopo alcune foto schiaviste ad un party di compleanno. Le accuse della testata rivale.

SAN PAOLO (BRASILE) – Dimissioni immediate per la direttrice di Vogue Brasile dopo le polemiche nate dopo la pubblicazione di alcune foto ad un party di compleanno giudicate schiaviste. Nelle immagini Donata Meirelles è seduta su una sedia simile ad un trono circondata da quattro donne di colore ma con un abito bianco.

Vestiti delle donne di colore che il quotidiano brasiliano Folha de Sao Paulo paragona a quelli delle domestiche nel periodo della schiavitù. La Meirelles ha rassegnato immediatamente le dimissioni ma con un post su Instagram ha voluto chiarire la vicenda: “Vale la pena precisare – riporta da Sky TG24che la sedia non era una cadeira de sinha ma una sedia candomblé e gli abiti non erano da domestica ma da festa di Bahia. Tuttavia se ho fatto una impressione diversa mi scuso“.

Dimissioni direttrice Vogue Brasile, Marie Claire attacca: “Una reminiscenza del colonialismo e del giornalismo passato”

Non sono mancati gli attacchi delle riviste rivali. Marie Claire ha commentato la vicenda attraverso la giornalista Stephanie Riberio: “Le donne nere – riporta Sky TG24 sono state utilizzate come oggetti per creare una scena esotica. Ha ricreato una scena nella quale i bianchi sono superiori e i neri vengono disumanizzati. E’ una reminiscenza del colonialismo e della nostalgia di quei tempi“.

Subito dopo l’uscita delle foto Vogue ha espresso il suo rammarico per quanto successo, annunciando la formazione di un gruppo di lavoro per “combattere le disuguaglianze“. Anche su questo la Riberio ha sferrato un duro attacco: “Consiglio di assumere collaboratori di colore invece di creare un forum che si comporti da babysitter per dire quando un contenuto è razzista o meno“.

fonte foto copertina https://twitter.com/lesbikamimimi

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Brasile esteri schiavitù vogue brasile

ultimo aggiornamento: 16-02-2019


San Pietroburgo, crolla il tetto di una struttura universitaria

Gli Usa lasciano la Siria e Trump spaventa l’Europa: Prendete gli 800 terroristi che abbiamo o li liberiamo