Licenziati 1.363 dipendenti di Air Italy. Le ragioni dell’esubero “sono l’intervenuta definitiva cessione di ogni attività”.

ROMA – Licenziati 1.363 dipendenti di Air Italy. La decisione è stata comunicata dalla stessa azienda con una nota, riportata dall’Adnkronos: “La compagnia aerea – si legge – si trova nella necessità di procedere a una riduzione collettiva di personale riguardante tutti i dipendenti a tempo indeterminato della società […]. La misura scatterà al termine del periodo di integrazione salariale straordinaria e questo a causa della intervenuta definitiva cessazione di ogni e qualsivoglia attività di svolta dalla società, della quale è già stata da tempo deliberata la messa in liquidazione“.

La lettera di Air Italy

Le ragioni dell’esubero – si legge ancora nella missiva – sono l’intervenuta definitiva cessazione di ogni attività di impresa svolta dalla società, in liquidazione sin dall’11 febbraio 2020, nonché l’imminente cessazione del periodo di fruizione del trattamento di cassa integrazione straordinaria, che scadrà il 30 giugno 2021 […]. Air Italy ha avviato una procedura di licenziamento collettivo riguardante tutti i dipendenti a tempo indeterminato, inclusi i dirigenti […]“.

Air Italy
fonte foto https://www.facebook.com/airitalyofficial/

La replica dei sindacati

Immediata la replica dei sindacati. “Abbiamo chiesto subito un incontro al Mise – si legge in una nota – per individuare soluzioni industriali atte a garantire il futuro ai lavori di Air Italy a sostegno delle vertenze e per rappresentare direttamente al Ministero a gravità e l’urgenza della situazione in cui versano i lavoratori. Inoltr, abbiamo indetto una manifestazione per il giorno 14 aprile presso il Mise per denunciare la crisi insostenibile per il settore che sta avendo conseguenze drammatiche sulle compagnie aree“.

Le regioni Lombardia e Sardegna – si legge ancora – territori sui quali ricade in maniera preponderante l’impatto delle decisioni sulla compagnia, devono mantenere gli impegni assunti e partecipare all’individuazione di soluzioni industriali adeguate. Noi non abbandoneremo mai i lavoratori di Air Italy e tantomeno devono farlo le istituzioni territoriali e nazionali“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/airitalyofficial/


MotoGP, Ducati davanti a tutti nelle prime due libere del GP di Doha

3 aprile 2010, iPad viene commercializzato negli Stati Uniti