Diritti TV 2018/2021, chiusa la trattativa: accettate le offerte di Sky e Perform

La Lega Serie A ha accettato la proposta di Sky e Perform. Sono in corso le trattative per evitare il doppio abbonamento.

MILANO – Dopo oltre sette mesi di lunghe trattative, la vicenda riguardante i diritti TV del prossimo triennio della Serie A dovrebbe aver visto una conclusione. La Lega ha accettato le offerte di Sky e Perform. Niente da fare per Mediaset che si era ritirata dopo la prima fumata nera della giornata.

Mediaset Premium
Mediaset Premium (fonte foto https://twitter.com/CalcioFinanza)

Il canale satellitare si è aggiudicato la parte principale dei pacchetti e quindi trasmetterà la maggior parte delle partite dei prossimi tre campionati. Sono in corso le trattative tra i due soggetti per evitare il doppio abbonamento che al momento resta un’ipotesi molto probabile.

L’accordo raggiunto prevede un’entrata per le società di A di una cifra di 973 milioni di euro, circa il 20% in più rispetto alle prime offerte presentate nei primi mesi dell’anno quando aveva avuto la meglio MediaPro.

Diritti TV, l’annuncio di Micciché: “Abbiamo salvato 90° minuto”

Al termine dell’assemblea, il presidente della Lega Serie A, Gaetano Micciché ha annunciato anche il salvataggio del programma televisivo 90° minuto: “Siamo riusciti – ha dichiarato – ad ottenere maggiore elasticità sia da Sky che da Perform. Resta l’embargo per il sabato sera alla RAI. In queste settimane siamo riusciti a fare un qualcosa di grande rilievo per il calcio italiano, stiamo parlando di tante persone e quindi di occupazione, di potenzialità future“.

Chiusura finale sul doppio abbonamento: “Credo che ci siano già le trattative in corso tra i due soggetti che hanno vinto i diritti. Mi auguro di evitarlo“.

Di seguito il video con l’arrivo all’assemblea dei dirigenti di Serie A

fonte foto copertina https://twitter.com/CalcioFinanza

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 13-06-2018

Francesco Spagnolo

X