Importante novità per quanto riguarda i diritti TV della Serie A. È stato rescisso il contratto con MediaPro.

MILANO – Si è svolta il 28 maggio l’ultima assemblea di Serie A con a capo il commissario Giovanni Malagò. Il presidente del CONI ha lasciato il mandato, con Giovanni Micciché che è a tutti gli effetti in nuovo numero uno della Lega. L’ultimo atto della gestione appena conclusa è stato la rescissione del contratto con il gruppo spagnolo MediaPro per i diritti TV.

La decisione è stata presa da tutti i partecipanti all’assemblea, dopo che negli ultimi giorni le polemiche erano diventate all’ordine del giorno. Per cercare di evitare la rescissione, gli iberici hanno sette giorni per versare nelle casse della Lega Serie A le fidejussioni da 1,2 miliardi di euro.

Milan-Juventus serie a tim consigli Fantacalcio

Diritti TV, nei prossimi giorni delle nuove trattative private

La rescissione del contratto si completerà fra una settimana e soltanto dopo potranno partire le nuove trattative per definire la grana dei diritti TV.

La Lega sembra intenzionata ad invitare tutti gli interessati a partecipare al bando tramite un’offerta privata con Sky che balza in pole position. Pronto anche Mediaset a presentare la propria cifra per assicurarsi le immagini della Serie A. Se ne saprà di più nei prossimi giorni, ma il tavolo per aggiudicarsi il nuovo campionato è aperto.

Di seguito il video con le parole di Giovanni Malagò al termine dell’assemblea di Serie A

fonte foto copertina https://twitter.com/interliveit

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio diritti tv Mediapro Serie A

ultimo aggiornamento: 29-05-2018


Mercato Milan – Il difensore del Lione Marcelo piace ai rossoneri

Niente Fondo Elliott, Yonghong Li vuole fare tutto da solo