Diritti tv Serie A, il secondo pacchetto assegnato a Sky. Niente da fare per Mediaset e Amazon.

ROMA – Diritti tv Serie A, il secondo pacchetto del prossimo triennio è stato assegnato a Sky. Al termine di una lunga assemblea di Lega, le squadre hanno deciso di affidarsi all’emittente satellitare per trasmettere in co-esclusiva tre partite del massimo campionato.

Come riferito dall’Ansa, sono 16 i club che hanno votato a favore della proposta messa sul tavolo da Sky. Napoli e Lazio si sono astenute, mentre Crotone e Parma non hanno votato perché retrocesse. Si conclude così un lungo duello che ha visto Dazn riuscire a conquistare le sette partite di Serie A e Sky le restanti tre.

L’offerta di Sky

E’ stata una lunga giornata a Milano. Per aggiudicarsi il secondo pacchetto delle partite di Serie A, scrive Calcio e Finanza, Sky ha messo sul piatto una proposta di 87,5 milioni di euro in media a stagione, che andranno a sommarsi ai 840 milioni sborsati da Dazn per conquistare il primo pacchetto.

La conclusione di queste trattative consentirà nelle prossime settimane di iniziare a preparare le offerte ai clienti. Nessuna indiscrezione è ancora uscita e presto saranno a disposizione tutte le possibilità per assistere al prossimo triennio di Serie A.

Serie A
Serie A

I diritti tv della Serie A del triennio 2021-2024

La nuova Serie A è pronta a nascere. I diritti televisivi del prossimo triennio sono stati assegnati dopo una lunga trattativa tra i club. Alla fine si è deciso di assegnare il pacchetto principale a Dazn. L’emittente in streaming potrà trasmettere in esclusiva le sette partite del campionato che, fino a questo momento, sono state in mano di Sky.

Quest’ultima è riuscita, nonostante la concorrenza di Mediaset e Amazon, è riuscita ad assicurarsi le partite delle 12:30 e delle 15 oltre che l’anticipo serale del sabato. E nelle prossime settimane saranno comunicate le offerte per poter assistere alla Serie A.

TAG:
calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 14-05-2021


Borse 14 maggio, Piazza Affari in positivo. Bankitalia: debito record a 2.651 miliardi

Dal problema del coprifuoco all’acquisto dei biglietti, tutto quello che c’è da sapere sulla Finale di Coppa Italia