Dischi in vinile, ecco il modo più rapido per ascoltarli prima di comprarli

I dischi in vinile stanno tornando di moda, grazie anche a un rifiorire del mercato dell’usato e del vintage. Se ci imbattiamo in un album sconosciuto su una bancarella, ecco il modo più rapido per ascoltarlo.

I dischi in vinile sono diventati nuovamente oggetto di culto, sia grazie al fascino vintage sia grazie all’eterno dibattito fra appassionati e detrattori. Secondo i primi infatti il suono del vinile sarebbe il migliore, senza paragoni, mentre secondo gli altri sarebbe superato dalla qualità del digitale.
Senza entrare nel merito di un dibattito che infiamma gli animi da decenni, il fatto è che ascoltare dischi in vinile è tornato ad essere di moda, al punto che molte aziende hanno ricominciato a stamparli.

Dischi, usati, il vero paradiso dei collezionisti

Tuttavia, un collezionista di vinili non si può dire completo se non ha passato, o passa, almeno un po’ del suo tempo fra i dischi usati, alla ricerca di una perla rara o semplicemente di un’edizione non più ristampata di un album al quale è affezionato. Senza contare chi, spesso complici anche prezzi bassi e offerte, si lascia attirare semplicemente dalle copertine.
Tuttavia, prima di portare a casa un disco e scoprire che non ci piace minimamente, sarebbe bello poterlo ascoltare. Purtroppo, nel caso dei vinili, non ci sono molte opzioni. Se siamo in negozio, possiamo contare sulla gentilezza del proprietario, ma se siamo a un mercatino o su una bancarella, o ci portiamo dietro un giradischi portatile (per la cronaca, anche questi sono rientrati in produzione), oppure ci affidiamo a interminabili ricerche su Internet.

[amazon_link asins=’B073BH18GR,B00WG3OXRA,B07143NHM7,B01N00GNLR’ template=’ProductCarousel’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’da2ed082-51e2-11e8-a617-211b3668a43f’]

Come “acoltare” i dischi in vinile grazie a una Web App

Per fortuna, come succede sempre più spesso, qualcuno che ha dimestichezza con la programmazione deve aver avuto lo stesso problema, e ha messo insieme una Web App che lo risolve. Si chiame Record Player e fa una sola cosa, molto interessante. A partire dalla copertina di un qualsiasi album, lo cerca per noi su Spotify e ci permette di ascoltarlo.

Semplicissimo, quasi banale, eppure molto utile, soprattutto se consideriamo che, nonostante l’aspetto non proprio invitante, funziona alla perfezione anche su smarphone e ci permette di scattare al volo la fotografia della copertina. Basta collegarci all’indirizzo record-player.glitch.me e accedere al nostro account di Spotify. Attenzione: dal momento che si tratta di una Web App che funziona dal browser, dovremo effettuare nuovamente l’accesso anche se abbiamo già Spotify installato e funzionante.

Usiamo Record Player per scoprire le canzoni nei dischi in vinile

Dopo avere dato le autorizzazioni del caso, possiamo usare l’unica funzione dell’applicazione: facciamo clic o tocchiamo Take a picture of a record cover.

ascoltare dischi in vinile carica foto

Se siamo su un dispositivo mobile e non abbiamo mai usato funzioni simili prima, potremmo dover dare al nostro browser le autorizzazioni necessarie per usare la fotocamera.

ascoltare dischi in vinile autorizza

A questo punto dobbiamo solo inquadrare la copertina dell’album e scattare la foto. Penserà il sistema a caricarla e confrontarla con il database. L’elaborazione è indicata dal logo di Google Cloud e di Spotify che si inseguono (come abbiamo detto la App, pur essendo molto efficace, non è particolarmente curata dal punto di vista grafico.

ascoltare dischi in vinile elaborazione

Alla fine dell’elaborazione, apparirà la lista d’ascolto dell’album su Spotify.

Ascoltare i dischi usati con Spotify: qualche controindicazione

Attenzione: per quanto questa App sia interessante, vale la pena sottolineare alcuni limiti. Prima di tutto, teniamo presente che ci da la possibilità di ascoltare un album, ma non l’oggetto specifico che abbiamo fra le mani. Quindi, l’esemplare potrebbe essere rigato o difettoso, chiediamo comunque sempre di controllarlo.

Poi, ci sono almeno tre vincoli da considerare. Il primo è che ci serve, ovviamente una connessione a Internet. Gli altri due riguardano i servizi che la App usa. Infatti, per “riconoscere” un album, sono indispensabili due passaggi:

  • l’immagine della copertina deve trovarsi nel database di Google
  • L’album deve essere nell’offerta di Spotify.

Il che, non è sempre automatico, in particolare per le produzioni indipendenti, molto datate o comunque di nicchia. Si tratta comunque di un ottimo strumento per gli aspiranti collezionistdi di dischi in vinile che volgliono scegliere la musica che gli piace.

[amazon_link asins=’B0015HOFZI,B00EUSMFPQ,B01NCO61XA,B004NRVUMI’ template=’ProductCarousel’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d06fe809-51e7-11e8-b450-6b942c9e5d63′]

Fonte foto copertina: unsplash.com/photos/HZkIYdbZzZE

ultimo aggiornamento: 08-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X