Distanza tra Lega e Movimento Cinque Stelle sulla gestione dei migranti

Migranti, la nave della Marina Militare approda in Italia. Malumore di Salvini, esulta il MoVimento

Distanza tra la Lega e il Movimento Cinque Stelle sulla gestione dei migranti. Salvini esulta per la Mare Jonio, Di Maio per la nave Stromboli.

Il caso migranti divide Lega e Movimento Cinque Stelle. Mentre la nave Mare Jonio della Ong Mediterranea entra non libera nel porto di Lampedusa, dove è stata posta sotto sequestro, la nave Stromboli della Marina Militare con a bordo i 36 migranti soccorsi al largo della Libia ha attraccato al porto NATO di Augusta, a pochi chilometri da Siracusa.

Mare Jonio e Stromboli, due sbarchi in Italia

Se Salvini ha esultato per la conclusione della questione legata alla Mare Jonio, il Movimento Cinque Stelle lo ha fatto per il salvataggio di 36 persone da parte della Marina Militare, un’operazione caldeggiata e risolta da Conte.

Mare Jonio Mediterranea migranti
Fonte foto: https://www.facebook.com/Mediterranearescue

Migranti: Salvini per i porti chiusi, Conte per la redistribuzione

Salvini aveva infatti fatto sapere di non essere intenzionato ad aprire i porti, decisione subito bocciata dal premier Conte. Il capo del governo ha infatti fatto sapere di aver trovato un accordo con alcuni Paesi dell’Ue per il ricollocamento dei migranti. Le persone soccorse, trasferite a bordo della nave Stromboli, sono stati fatti sbarcare in Sicilia.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Distanza tra Lega e Movimento Cinque Stelle

Torna così alla ribalta il tema legato ai migranti e soprattutto la differenza di vedute tra la Lega e il Movimento Cinque Stelle. Per il leader del Carroccio la soluzione è quella di chiudere i porti, per i pentastellati la via da intraprendere è quella della collaborazione con l’Unione europea. La distanza è notevole come confermato dai recenti attacchi di Di Maio e Toninelli alla Lega.

Resta da capire ora quante persone salvate dalla Marina Militare saranno trasferite in altri paesi e quanti invece resteranno in Italia. La questione ha allontanato ulteriormente Salvini ed Elisabetta Trenta, ministro della Difesa, anche lei notoriamente ed espressamente contraria alla mera politica dei porti chiusi proposta da Matteo Salvini.

Si tratta di una distanza ideologica tra le parti apre un altro caso destinato a dividere l’elettorato in vista delle prossime elezioni europee.

ultimo aggiornamento: 10-05-2019

X