Decreto Agosto, niente accordo sul blocco dei licenziamenti. Catalfo: proroga fino a fine anno. C’è l’ipotesi della proroga fino al prossimo 15 ottobre.

Proseguono i lavori per la stesura del decreto Agosto e la strada non è tutta in discesa, come mostra ad esempio la spaccatura sul blocco dei licenziamenti.

Al momento le ipotesi in campo sarebbero due: una è quella che prevede la proroga fino al prossimo 15 ottobre, quindi fino alla scadenza dello stato di emergenza. La seconda ipotesi è quella promossa dalla Catalfo che chiede la proroga fino a fine anno.

Il decreto Agosto ‘si ferma’ sul blocco dei licenziamenti

Al momento, stando alle informazioni trapelate a mezzo stampa, sul blocco dei licenziamenti ancora non ci sarebbe un accordo tra le forze di governo. Il Partito democratico e Italia Viva di Renzi sono in sintonia sulla richiesta di procedere con una proroga fino al prossimo 15 ottobre, data di scadenza dello stato di emergenza. In caso di nuova proroga si tornerà a riflettere sulla questione. La ministra Catalfo resta ferma sulle proprie posizioni e chiede la proroga fino a fine anno

Roberto Gualtieri

Possibile rinvio di ventiquattro ore

Il decreto Agosto dovrebbe vedere la luce in occasione del Consiglio dei Ministri che dovrebbe avere luogo nella giornata di giovedì ma alla luce delle questioni ancora in sospeso non si esclude un rinvio di ventiquattro ore. Il governo non può permettersi ritardi sulla tabella di marcia, quindi la partita sul decreto Agosto dovrà concludersi in pochi giorni. Questo anche per evitare di prestare il fianco alle Opposizioni, che restano critiche.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
blocco licenziamenti decreto Agosto economia evidenza politica

ultimo aggiornamento: 05-08-2020


Atlantia: “Difficoltà con Cdp. Valutiamo soluzioni alternative”

Enac, Ryanair viola le norme anti-coronavirus. Rischia lo stop